Aumento dei ricoveri e dei pazienti in terapia intensiva, quattro decessi

Sono 106 i tamponi positivi, il 2,4 percento di quelli processati. Massima attenzione sulla variazione di alcuni parametri ospedalieri. Sette nuovi casi in provincia di Lecce dove si registra la morte di una donna

LECCE – Sei pazienti in più per Covid-19 nei reparti terapia intensiva di Puglia, 21 in totale tenendo conto dei ricoveri in Malattie Infettive: rispetto al dato di ieri, è questo il valore più significativo del bollettino epidemiologico regionale che certifica 265 ricoveri complessivi, con un incremento di 12 unità.

In valore assoluto i parametri ospedalieri, quelli che il ministero della Salute e l'Istituto Superiore di Sanità valutano come prioritari per la tenuta del sistema, continuano a essere bassi ma i segnali più recenti inducono alla massima attenzione. Quattro sono stati i decessi registrati, di cui uno in provincia di Lecce, quello di una donna (fascia d’età compresa tra i 70 e i 79 anni). I guariti/dimessi sono invece oggi 4829, con una variazione di 67 nelle ultime 24 ore.

I nuovi casi di Covid-19 confermati in Puglia sono 106, pari al 2,4 percento dei tamponi processati (4.416), per un numero totale di casi di 8.423 e di 2.991 casi attualmente positivi. In provincia di Lecce i tamponi positivi sono stati sette, per un totale di 829 da marzo pari a 10,4 casi ogni 10mila abitanti (il dato più basso nella regione, insieme a quello della provincia di Taranto).

Consulta il bollettino del 6 ottobre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • La coperta prende fuoco, anziano muore per ustioni: è il padre del segretario nazionale del Sap

Torna su
LeccePrima è in caricamento