Autista del Flixbus positivo a tampone. Isolamento fiduciario per cinque agenti

Un inatteso strascico dopo l’incidente mortale di sabato sulla Nardò-Avetrana. Il conducente del pullman, un 63enne campano, positivo dopo il test in ospedale. Attivate le misure preventive per la polizia locale

NARDO’ - Un ulteriore strascico, quasi inatteso, dopo l’incidente mortale che si è consumato nella mattinata di sabato sulla strada provinciale 359, la Nardò-Avetrana, nel quale è deceduto un anziano agricoltore neretino, Antonio Zacà, di 81 anni.

La conferma arriva da fonti sanitarie e dal comando della polizia locale di via Crispi dove nella giornata di ieri è giunta la comunicazione che l’autista del pullman della Flixbus, un 63enne di origini campane, è risultato postivo al primo tampone effettuato presso il triage del pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. L’uomo era stato accompagnato in ospedale dagli stessi vigili nelle fasi successive al sinistro, per il suo forte stato di choc e anche per essere sottoposto ai rituali accertamenti alcolemici e tossicologici che vengono eseguiti in questi casi.

Test ai quali l’autista è risultato negativo, mentre nel contempo, una volta giunto in ospedale, per lui si è provveduto, secondo il protocollo sanitario in vigore, ad effettuare un test molecolare per verificare il possibile contagio al coronavirus. L’uomo, una volta terminati gli accertamenti, e non necessitando di ulteriore ricovero, è stato dimesso e a bordo di un’auto di servizio della municipale è stato poi accompagnato nuovamente presso il comando della polizia locale di Nardò per completare gli approfondimenti sulla dinamica dell’incidente.

Da lì a poche ore è giunta però, dalla Asl, la comunicazione che il tampone effettuato era risultato positivo. Da qui si è subito messa in moto l’azione di prevenzione ed è stato adottato il protocollo di rito, predisponendo l’isolamento fiduciario precauzionale e la tacciabilità di quanti sono venuti a contatto con il conducente del mezzo. Tra questi anche il comandante della polizia locale di Nardò, Cosimo Tarantino, e i quattro agenti della municipale che fin dalle prime ore della mattinata di sabato, e per tutto il giorno, hanno lavorato per i rilievi e gli accertamenti del sinistro stradale. Tutti gli interessati stanno fortunatamente tutti bene (nell'intervento di sabato hanno per altro operato diligentemente nel pieno rispetto delle norme anticovid, con mascherine e distanziamento) e senza alcun sintomo, e attendono fiduciosi gli esiti degli esami in corso. 

Tra i contatti ravvicinati rientra anche il secondo autista presente sull’autobus. Per tutti sono stati disposti i tamponi che verranno effettuati dal servizio di prevenzione della Asl nei prossimi giorni, sfruttando anche la postazione drive in presso l'ospedale di San Cesario. Già effettuate anche le operazioni di sanificazione degli uffici del comando dei vigili e delle auto di servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Anziana madre non ha sue notizie da giorni e chiede aiuto: 49enne trovato senza vita

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

Torna su
LeccePrima è in caricamento