Attualità

Bagnanti accusano: “Accesso negato alla scogliera”. Comune risolve e presto nuova scalinata

Dopo segnalazioni ed esposti si chiarisce la querelle mossa da alcuni villeggianti sul litorale di Santa Caterina nei pressi del nuovo lido. Sollecitato il completamento dello scivolo in legno e varco riaperto. I gestori realizzeranno anche un nuovo accesso pubblico

NARDO’ - Si ridimensiona la piccola querelle estiva che si è aperta a seguito di una serie di segnalazioni ed esposti da parte dei frequentatori della scogliera di Santa Caterina a pochi metri dalla rotonda. Bagnanti e villeggianti erano scesi letteralmente sul piede di guerra contestando la temporanea interdizione della scalinata pubblica di accesso al litorale, posta nei pressi del nuovo stabilimento balneare “Frescura” sorto nella zona e previsto dal Piano comunale delle coste.

Interdetto l'accesso alla scogliera pubblica a Santa Caterina-3-3

Proprio a seguito della segnalazione, e per verificare la fondatezza delle accuse mosse dai bagnanti, che da anni utilizzano la scalinata per raggiungere la scogliera fronte mare, il dirigente dell’ufficio tecnico comunale e la polizia locale di Nardò hanno effettuato, nelle ultime ore, un sopralluogo interfacciandosi anche con i titolari della concessione demaniale.

I villeggianti di quel tratto del litorale della marina neritina avevano segnalato infatti che “per accedere alla scogliera è necessario entrare nel lido, che è collocato sulla scogliera, e attraversare uno strettissimo passaggio tra lo stabilimento ed una scala realizzata dai titolari, un sentiero reso per altro scomodo ed anche pericoloso dai sassi e dal terreno cedevole”.

Interdetto l'accesso alla scogliera pubblica a Santa Caterina-4-2

“E una volta completata la prova di sopravvivenza occorre intraprendere un sentiero, questa volta sbarrato da un grosso tubo, quello collegato ad un generatore elettrico sempre di pertinenza dello stabilimento, che attraversa insolitamente il sentiero e che deve essere scavalcato dai bagnanti. Lo stesso generatore collocato a poca distanza dalle abitazioni che punteggiano la costa pare che sia alquanto rumoroso”.

"Sono a Santa Caterina da ieri e ho dovuto prendere atto che la discesa al mare che noi tutti utilizziamo da sempre è stata bloccata da una struttura, uno scivolo, a servizio del nuovo stabilimento realizzato sugli scogli” lamenta uno dei villeggianti che ha avviato la protesta, “impedendo di fatto l'accesso alla scogliera da noi tutti utilizzata la balneazione. Che si tratti di un abuso non c'è dubbio, non so se autorizzato, in questo caso ancora peggio”.

In realtà a seguito del sopralluogo lungo il litorale tanto i gestori del lido quanto tecnici comunali e agenti della polizia locale hanno avuto modo di riportare la situazione nell’alveo della normalità e del rispetto dei diritti di tutti. Da quanto appurato c’è da dire che l’accesso al mare o alla scogliera non è mai stato impedito, al massimo è stato “deviato” e modificato rispetto alle abitudini della passata stagione quando su quel tratto di litorale non insisteva nessuna concessione e nessun lido.

Interdetto l'accesso alla scogliera pubblica a Santa Caterina-2

La realizzazione di uno scivolo in legno, a servizio della struttura nella zona della vecchia scalinata, non era stata ancora completata nel tratto terminale e costituiva quindi un pericolo al passaggio. E per questo l’accesso pubblico in quel tratto era stato temporaneamente impedito con un cartello che indicava comunque che l’accesso libero era possibile una decina di metri più in là, attraverso la pedana d’ingresso al lido.

A seguito del sopralluogo il Comune ha imposto di accelerare nel completamento della realizzazione dello scivolo in legno e nella messa in sicurezza degli accessi. E già da questa mattina il varco era stato reso fruibile.

In più dagli uffici comunali si appreso che, a breve, una volta ultimate tutte le procedure per le autorizzazioni, i gestori dello stabilimento realizzeranno un nuovo acceso e una scalinata in muratura a servizio di tutti i bagnanti per facilitare l’accesso sulla scogliera anche nel tratto libero, mentre lo scivolo che sovrasta ora la vecchia gradinata sarà utilizzata anche per favorire l’ingresso dei diversamente abili.  

Interdetto l'accesso alla scogliera pubblica a Santa Caterina-5-2       

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagnanti accusano: “Accesso negato alla scogliera”. Comune risolve e presto nuova scalinata

LeccePrima è in caricamento