rotate-mobile
Collegamenti turistici rapidi tra Italia e Grecia / Gallipoli

Basi per idrovolanti, formazione per i primi 35 giovani pugliesi e greci

Si è concluso il corso dell’Aviazione marittima italiana per i nuovi operatori sottobordo delle idrosuperfici che sorgeranno tra Gallipoli e le marine di Nardò nell’ambito del progetto Swan che interessa anche Corfù. Il 7 aprile consegna degli attestati

GALLIPOLI - Son trentacinque i giovani, tra pugliesi e greci, che hanno preso parte al corso di formazione per “operatore sotto-bordo di idrosuperfici e idrobasi”, che si è svolto nell’ambito del progetto europeo Swan (Sustainable Water Aerodrome Network).

Si tratta del progetto che prevede la realizzazione di un sistema di nove idrobasi e idrosuperfici tra l’Italia e la Grecia per incentivare il trasporto rapido e il turismo sostenibile tramite gli idrovolanti e che vede interessate anche alcune località salentine.

Il corso di formazione è stato affidato  dal Comune di Nardò, quale titolare del programma, all’associazione Aviazione Marittima Italiana, presieduta da Orazio Frigino, con la collaborazione di tutor specializzati nel settore del volo idro, antincendio, navigazione aerea e marittima.

L'adesione dei partecipanti è stata formalizzata con un bando di manifestazione d'interesse da parte di Comune di Nardò, del Comune di Gallipoli, dall’Autorità di sistema portuale del mar Ionio-Porto di Taranto e dall’Autorità portuale e Comune di Corfù.

Giovedì 7 aprile, presso il Bellavista Club del Gruppo Caroli a Gallipoli (nella Sala Ponte a partire dalle 18,30), si svolgerà la consegna degli attestati di partecipazione al corso a 26 giovani pugliesi, della fascia d’età tra il 25 ed i 35 anni, tutti provenienti da Gallipoli, Nardò e Taranto.

Interverranno autorità della Regione Puglia e i sindaci delle città pugliesi coinvolte. L’attestato agli ulteriori nove partecipanti greci sarà invece consegnato a giugno durante un meeting italo-greco che si svolgerà sempre nella città di Gallipoli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basi per idrovolanti, formazione per i primi 35 giovani pugliesi e greci

LeccePrima è in caricamento