rotate-mobile
Per i libri e per le persone

Una giornata di festa per la prima biblioteca di comunità del capoluogo

Fissata per il 20 marzo la data di apertura. Non solo un luogo dedicato ai libri, ma uno spazio per giochi, formazione, aggregazione tra le generazioni. A Lecce nel complesso degli Agostiniani, in viale De Pietro

LECCE - Tra due settimane aprirà i battenti la bibliteca civica comunale allestita all'interno del complesso degli Agostiniani, in viale De Pietro, a Lecce, nell'ambito del progetto “Community Library” cofinanziato dalla Regione Puglia con 740mila euro. 

La data prescelta è quella di domenica 20 marzo, mentre il nome è “OgniBene – La biblioteca creativa degli Agostiniani”, con un richiamo evidente alla chiesa di Santa Maria di Ogni Bene e il giardino di Ogni Bene che sono parte integrante del sito. 

“Un nome che abbiamo scelto nel rispetto della storia del luogo – ha spiegato il sindaco, Carlo Salvemini - e per sottolineare la missione della biblioteca: assicurare benessere ai cittadini che la frequenteranno, grazie a momenti di lettura, di studio, di creatività, di gioco, di svago, di ricerca, di sperimentazioni digitali. Pensato per tutte le generazioni, nessuna esclusa, dai bambini piccoli fino agli anziani. Sarà, quindi, molto più che una classica biblioteca. Sarà un servizio pubblico teso a migliorare la qualità della vita della comunità. Ringrazio per il raggiungimento di questo importante traguardo le due assessore alla Cultura che ci hanno lavorato, Antonella Agnoli e Fabiana Cicirillo, dirigenti e funzionari del Comune, la Regione Puglia che ha investito nel progetto e i gestori che ci affiancheranno nelle attività”. 

Il primo cittadino è molto legato a questo progetto perché fu il primo che la sua amministrazione, appena insediata dopo la prima vittoria elettorale, nel 2017, presentò in risposta a un bando per “dotare Lecce, una città che ospitava già diverse biblioteche di consultazione, di una biblioteca di comunità - ha spiegato Salvemini -. Un servizio pubblico necessario e fondamentale che il nostro Comune ancora non erogava ai propri cittadini. Ci siamo riusciti non una, ma due volte: la prima con l’Acchiappalibri su viale Ugo Foscolo, destinata ai ragazzi in età scolare. La seconda con la nuova biblioteca civica degli Agostiniani”.

Interno-biblioteca-ognibene-2-2

Lo spazio della biblioteca è suddiviso in ambienti destinati allo studio e in altri per il gioco e la socializzazione. Ci sono due postazioni fisse di videogioco e un'area per il gioco fisico con tappetini e tavolini, mentre all'esterno è presente una scacchiera a dimensione umana. La biblioteca è dotata anche di un'officina digitale e di due postazioni multimediali interattive.

Una volta inaugurato, lo spazio ospiterà iniziative pensate in collaborazione con la rete di associazioni nata in occasione di Lecce Città del Libro, ma il focus delle attività sarà concentrato soprattutto sui laboratori per facilitare l'incontro tra generazioni: per l'orchestra multiculturale di bambini, per produrre videogiochi, una banca del tempo per scambiare conoscenze con adulti e anziani, sessioni di coderdojo, corsi di cucina con i nonni. Prevista anche l'attivazione di un servizio prestito giochi per le fasce più deboli e un punto di donazione per i giocattoli che non si usano più. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una giornata di festa per la prima biblioteca di comunità del capoluogo

LeccePrima è in caricamento