menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Puglia 680 casi confermati: nel Salento il dato più alto da marzo

Bollettino regionale: oltre 6.500 i tamponi processati, i positivi sono il 10,4 percento. Otto i decessi registrati, ulteriori 39 ricoveri, stabili l'incidenza delle terapie intensive

LECCE – Così tanti tamponi positivi, in provincia di Lecce, non si erano visti: il 30 marzo ne furono comunicati 54, oggi sono 73. Ma allora si facevano meno tamponi e, probabilmente, sul dato odierno pesa anche il ritardo di trasmissione dei responsi alle autorità sanitarie da parte di alcuni dei laboratori privati abilitati. Una risposta verrà dall’andamento dei prossimi giorni, ma il trend delle ultime due settimane dice comunque già chiaramente che anche nel Salento un’accelerazione dell’epidemia c’è stata, per fortuna partendo da una base numericamente molto bassa.

In un contesto del genere un singolo focolaio incide tanto: basti pensare a quello di Taurisano dove 26 tra calciatori e membri dello staff della locale squadra sono positivi. Dal capoluogo, intanto, arriva la notizia del tracciamento dei contatti avviato per le clientela che nelle ultime due settimane si è recata all'osteria A'Roma, in zona Mazzini: è stata la stessa titolare, ieri, a comunicare la propria positività (e asintomaticità) attraverso un post (il marito è risultato negativo). Il locale per ora rimarrà chiuso.

A livello regionale i nuovi casi di cui riferisce il bollettino regionale sono 680 su 6.533 test registrati, per un tasso pari al 10,4 percento. Dal 26 ottobre il rapporto è stato di 13,8; 11,8; 12; 10,1; 14 fino al dato odierno. Nel Foggiano 227 sono stati gli esiti positivi, nel Barese 150, nella Bat 127, in provincia di Taranto 57, in quella di Brindisi 39 (sette casi si riferiscono a residenti fuori regione). Otto i decessi registrati (tre in provincia di Bari, due rispettivamente in quelle di Foggia e Taranto, uno nel Brindisino).

La situazione ospedaliera registra 39 ulteriori ricoveri (per un totale di 764) con una sostanziale stabilità dei casi in terapia intensiva (87). In isolamento a domicilio si trovano 11.268 persone (+ 600 rispetto a ieri), mentre i guariti sono stati 33 (per un totale di 6.539. Sempre il bollettino regionale riporta la storia clinica dell’epidemia in Puglia: da quando si è iniziato a mapparla il 64,8 percento dei positivi si è rivelato asintomatico, il 26,7 paucisintomatico, il 6,2 lievemente sintomatico. Meno del 3 percento ha palesato un quadro clinico severo o critico.

Leggi il bollettino del 1 novembre

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid nel Salento: incidenza di nuovi casi in chiara ascesa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento