menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Negli ultimi sette giorni in Puglia 198 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Su richiesta degli esperti, il governo valuta di "promuovere" il parametro dell'andamento settimanale per stabilire la collocazione di una regione in una delle fasce di rischio: zona rossa dopo la soglia dei 250

LECCE – Negli ultimi sette giorni la Puglia ha registrato198 nuovi casi di Covid ogni 100mila abitanti, un valore appena al di sotto della media nazionale (201).

La media a sette giorni – che la comunità che si riconosce nel blog “Pillole di ottimismo” afferma da mesi essere uno dei parametri più attendibili per pesare l’andamento epidemiologico e dunque le misure conseguenti da attuare tempestivamente – sarà molto probabilmente “promossa” dal governo nella griglia dei criteri presi a riferimento per la collocazione delle regioni italiane nelle diverse fasce di rischio: tanto per intenderci, superato il valore di 250 si andrà in zona rossa. È bene dunque iniziare a prendere confidenza con questo parametro.

Intanto il bollettino epidemiologico pugliese riferisce di 1.162 nuovi casi su 8.510 test (gli esiti positivi corrispondono oggi al 53 percento dei nuovi casi testati): 503 sono emersi in provincia di Bari, 100 in provincia di Brindisi, 150 nella Bat, 150 in provincia di Foggia, 139 in provincia di Lecce, 110 in provincia di Taranto, 9 sono associati a residenti fuori regione, in un caso deve essere ancora attribuita la relativa provincia.

I decessi registrati sono stati 24. Il numero dei ricoverati è leggermente diminuito, passando da 1.551 a 1.540: in terapia intensiva, dove ci sono stati 8 nuovi ingressi, risultano 165 pazienti (10 in meno rispetto al dato di ieri). L’incremento del dato dei guariti è stato di 594 unità. Gli attuali positivi nella regione sono 55.279, il 55 percento circa del totale registrato dall'inizio dell'epidemia. 

Sul fronte della vaccinazione, alle 20.40 di questa sera risultavano somministrate quasi 36mila dosi, pari al 74,3 percento di quelle fornite alle Asl pugliesi. In provincia di Lecce le dosi inoculate erano, alle 10 del mattino, circa 6.300 dall'inizio della campagna vaccinale.

Leggi il bollettino del 10 gennaio 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento