Attualità

Salento, incidenza di casi in netto calo. Attenzione alta però sui focolai

I dati, di giorno in giorno, restituiscono anche per la provincia di Lecce un quadro decisamente migliorato dal punto di vista epidemiologico. E si conta di aver circoscritto le catene di contagio più rilevanti, nel capoluogo e a Galatone

LECCE - Sono 554 i test risultati positivi in Puglia, di cui 105 in provincia di Lecce. Si conferma la risacca dell'ondata epidemica, come testimonia anche la progressiva riduzione di incidenza di nuovi casi ogni 100mila abitanti in sette giorni: 117 in ambito regionale, 120 nello specifico del Salento. Gli stessi valori, ieri, erano rispettivamente di 125 e 132 e una settimana addietro di 149 e 170.

Il bollettino epidemiologico odierno documenta il calo netto anche del numero di pazienti ospedalizzati: 93 in meno per un totale di 1.383. Il numero dei guariti registra un incremento di 1.777 unità, mentre i decessi sono stati 31 di cui 9 di residenti in provincia di Lecce. I pugliesi attualmente positivi al Covid sono 40.295. 

Se la situazione generale migliora quasi a vista d'occhio, è altrettanto chiaro che non si può abbassare la guardia: ci sono focolai oggetto della massima attenzione da parte del Dipartimento di Prevenzione. Rispetto all'ultimo report di Asl, quello di venerdì scorso, le catene di contagio che erano state individuate hanno prevedibilmente generato diversi altri casi: a Galatone i casi attuali sono 135 (+16), a Lecce circa 300 (erano 265).

L'impressione è, comunque, che siano state circoscritte le catene di trasmissione in entrambi i casi: "La situazione epidemiologica che emerge al momento conta 138 concittadini positivi al Covid-19, di cui 11 ospedalizzati - ha scritto il sindaco di Galatone, Flavio Filoni -. Grazie a tutti i tracciamenti effettuati dall'Asl di concerto con l'amministrazione al punto di esecuzione tamponi di via Gramsci, si ha un numero chiaro dei contagi, con l'auspicio che nei prossimi si avrà un decremento".

Leggi il bollettino del 13 maggio

Per domani mattina è previsto l'arrivo presso la farmacia del "Vito Fazzi" di Lecce di  circa 6mila dosi di vaccino, trasportate da Sda, il corriere di Poste Italiane: 3.800 sono Vaxzevria e 2.100 Jansenn. Intanto, in tutta la provincia, sono 45.621 le dosi somministrate finora a persone vulnerabili per patologia mentre sono 43.056 le vaccinazioni fatte dai medici di medicina generale negli ambulatori, a domicilio e in apposite postazioni nei dodici punti vaccinali di popolazione. Prosegue la vaccinazione degli over 70, degli over 60 e della fascia 59/50: oltre 8000 le vaccinazioni eseguite nella giornata di ieri con segnalazione di disagi dovute a diverse ore di attesa presso il punto vaccinale di Gagliano del Capo.

Prenotazioni anche per gli over 40

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salento, incidenza di casi in netto calo. Attenzione alta però sui focolai

LeccePrima è in caricamento