menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salento, peggior incremento giornaliero dall'inizio dell'epidemia: 247 nuovi casi

L'incidenza per centomila abitanti, che una settimana addietro era di 130 diagnosi, risulta adesso di 169. Il numero dei ricoverati continua a crescere in maniera significativa, mentre sono 34 i decessi confermati per complicanze da Covid

LECCE - Con 247 esiti positivi al tampone, dalla provincia di Lecce arriva il dato giornaliero più significativo da un anno a questa parte, cioè dal principio dell'epidemia. Il numero dei casi testati, va ricordato, non è mai esattamente lo stesso ma durante la settimana le oscillazioni sono contenute.

L'incidenza di nuovi casi ogni centomila abitanti in sette giorni si attesta a quota 169, mentre era di 130 una settimana addietro: in termini relativi l'aumento è del 30 percento e, per quanto importante, è però inferiore al tasso che si era consolidato nel periodo recente, sempre attorno al 37 percento. Che sia il segnale di una prima frenata c'è solo da augurarselo.

In Puglia sono complessivamente 1734 i nuovi casi confermati e si tratta del secondo valore registrato finora, dopo i 1.774 del 12 marzo. I test sono stati poco meno di 12.500 e anche in questo caso si tratta di un record. L'incidenza si porta a 259 nuovi casi ogni centomila abitanti in sette giorni, contro i 226 della settimana precedente, per un incremento del 14 percento. A livello regionale la "decelerazione" dell'avanzata epidemica è, diversamente, dall'ambito della provincia di Lecce, abbastanza delineata, secondo un trend più o meno costante che si osserva da alcuni giorni a questa parte: l'epidemia, insomma, viaggia ancora ma ogni giorno con meno intensità. Ci vorrà del tempo prima che si inverta la rotta, ma il rallentamento è "agli atti".

Di più bisognerà aspettare perché il carico ospedaliero si normalizzi. Dal momento che tra aumento dei casi e quello dei ricoveri decorre sempre un certo periodo di tempo - tra una e due settimane perché in genere i presupposti per il ricovero si verificano a diversi giorni dalla comparsa dei sintomi -, non soprende che alla decelerazione di cui sopra si accompagni una impennata del numero dei ricoverati che ha raggiunto quota 1.810 (60 in più rispetto al dato di ieri). L'incremento della quota dei guariti è di 1.096 unità mentre i decessi registrati sono stati 34 (di cui 6 in provincia di Lecce). Il numero dei casi attuali di Covid sfiora la soglia dei 40mila, ma il dato più alto è stato di poco più di 56mila, registrato il 17 gennaio. 

Leggi il bollettino del 17 marzo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento