Attualità

In un mese quasi dimezzato il numero dei ricoverati. I nuovi casi sono 433

I dati del bollettino regionale confermano la progressiva riduzione del carico ospedaliero. Ma la terza ondata costa ancora oltre mille pazienti. I decessi registrati sono stati otto

LECCE – Sono 433 i tamponi risultati positivi in Puglia, 75 quelli relativi alla provincia di Lecce. L’incidenza di Covid nella regione è ora di 79 nuovi casi ogni 100mila abitanti in sette giorni, mentre nel Salento è di 88. Rispetto ai valori di ieri, rispettivamente 84 e 92, si tratta di una ulteriore riduzione.

Anche il numero dei ricoverati si conferma in chiara flessione: il saldo è di 48 pazienti in meno, per un totale di 1.118. Nel giro di trenta giorni il numero dei degenti nei reparti Covid si è quasi dimezzato: il 19 aprile, infatti, erano 2.157.

Il trend è assolutamente incoraggiante, ma per cogliere la portata di quello che ha significato la terza ondata di epidemia (quando ancora il carico ospedaliero dovuto alla seconda non era stato ancora smaltito), basti pensare che il 19 maggio 2020 – quando la prima si era praticamente spenta – risultavano ancora ricoverati appena 269 pazienti (e si registravano 10 nuovi casi su circa 1.900 tamponi).

Deciso, di contro, l’incremento del dato dei guariti, pari a 1.453 unità. Otto i decessi registrati di cui due relativi alla provincia di Lecce. Le persone attualmente positive in Puglia sono 35.761. Un mese addietro erano 50.426.

Leggi il bollettino del 19 maggio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In un mese quasi dimezzato il numero dei ricoverati. I nuovi casi sono 433

LeccePrima è in caricamento