rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Bollettino del 22 gennaio

Tra nuovi casi e "recuperi", altre 14mila diagnosi di infezione da Sars Cov2

Continua l'inserimento nel conto generale degli esiti positivi di test fatti in farmacia o laboratori privati: dall'inizio del mese non hanno bisogno di conferma con tampone molecolare

LECCE - Sono 1.475 i nuovi casi di infezione da Sars Cov 2 rilevati in provincia di Lecce. Lo riferisce il bollettino epidemiologico che riporta un totale di 7.902 esiti positivi in Puglia su 43.295 tra test antigenici e tamponi molecolari.

A questo dato complessivo si aggiunge poi un pacchetto di 6.119 altri casi, quelli riferiti ai risultati avuti in farmacie e laboratori accreditati: dal primo gennaio i test positivi non hanno bisogno di tampone molecolare di conferma e in questi giorni la Regione sta smaltendo l'arretrato.

Il numero dei pazienti nei reparti Covid risulta oggi di 768: in area medica si registra una diminuzione di posti letto occupati, dai 712 di ieri ai 699 di oggi, mentre in terapia intensiva si passa da 67 a 69, con 8 nuovi ingressi in area critica. I decessi registrati sono stati 11. 

Per quanto riguarda la campagna vaccinale, sono 7126 le dosi somministrate nella giornata di ieri in provincia di Lecce, secondo la seguente distribuzione: 1082 nella Caserma Zappalà, 233 nel Museo Castromediano, 152 nel Centro polivalente di Galatina, 165 nell'hub di Nardò, 108 nel Poliambulatorio di Nardò, 149 nel Consultorio familiare di Aradeo, 282 nel Complesso Euroitalia di Casarano, 428 nel Pta (Ex Ospedale) di Gagliano del Capo, 312 nella Palestra del Liceo Scienze Umane “Q. Ennio” di Gallipoli, 268 nell'hub di Poggiardo, 135 nel Pta (Ex Ospedale) di Maglie,  221 nella Rssa comunale di Martano, 148 nel Pta (Ex Ospedale) di Campi, 223 nel Punto vaccinale Ospedaliero Dea Fazzi, 100 nel Complesso ex Acait di Tricase, 1229 dai Medici di Medicina generale, in ambulatorio e a domicilio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra nuovi casi e "recuperi", altre 14mila diagnosi di infezione da Sars Cov2

LeccePrima è in caricamento