rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Attualità

Più della metà degli studenti ha ricevuto la prima dose. Via alla fase con chiamata diretta

Dopo una settimana di accesso libero agli hub, sono le Asl tramite gli uffici scolastici a contattare i ragazzi, tra i 12 e i 19 anni. Bollettino regionale: 144 nuovi casi di infezione in Puglia, di cui 46 nel Salento

LECCE - Sono 144 i tamponi risultati positivi in Puglia, di cui un terzo (46) in provincia di Lecce, su 1.775 nuovi casi testati. L'incidenza su sette giorni è quindi di 47 nuovi casi ogni 100mila abitanti, in ambito regionale, di 63 nello specifico del Salento. I casi attualmente positivi in Puglia risultano essere 4.631.

Non sono stati registrati decessi ma, secondo il bollettino epidemiologico regionale, c'è stato un altro balzo in avanti nel numero dei posti letto occupati in area medica da pazienti Covid: da 175 di ieri a 186. Stabile invece il dato per quanto riguarda la terapia intensiva, pari a 22 unità, con un nuovo ingresso nelle ultime 24 ore.

Intanto questa mattina è iniziata la vaccinazione, attraverso corsie dedicate, dei ragazzi nella fascia d'età 12-19 anni. Dopo una settimana di accesso libero (senza prenotazione) agli hub vaccinali pugliesi, è iniziata la fase di accelerazione in modo da arrivare all'inizio dell'anno scolastico (20 settembre) con una adeguata copertura della popolazione interessata. La Asl di riferimento, attraverso gli uffici scolastici provinciali, contatta direttamente i ragazzi dando loro le indicazioni su quando e dove presentarsi.

Soddisfatto si è detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano: “L’immagine degli studenti pugliesi che hanno risposto in massa alla chiamata della Regione Puglia e delle loro scuole per vaccinarsi è una immagine di intelligenza collettiva e di determinazione nel ritorno alla vita normale sconfiggendo il Covid attraverso il vaccino. Sono orgoglioso di questi ragazzi e delle loro famiglie e spero che tutti seguano il loro esempio”. 

I ragazzi tra i 12 e i 19 anni che hanno già ricevuto la prima dose sono oltre il 53 percento del totale, con la provincia di Bari che traina sfiorando il 60 percento: "Dunque, semplicemente aprendo gli hub e invitando i ragazzi a vaccinarsi, i ragazzi e le famiglie hanno risposto benissimo. Siamo molto felici di questa risposta” ha commentato l'assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco. 

Il video con le dichiarazioni

Secondo Sebastiano Leo, assessore regionale all'Istruzione: “dobbiamo continuare a vaccinare perché è l’unico antidoto per ritornare in presenza. L’inizio dell’anno scolastico l’abbiamo fissato per il 20 di settembre, una data scelta proprio per favorire il rientro degli studenti con la doppia dose. Questa è stata una decisione lungimirante”. 

In provincia di Lecce sono state 13 le scuole coinvolte oggi, per circa mille studenti. Oltre alle iniziative dedicate, in provincia di Lecce sarà possibile per i ragazzi di quella fascia di età presentarsi ancora negli hub vaccinali, senza prenotazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più della metà degli studenti ha ricevuto la prima dose. Via alla fase con chiamata diretta

LeccePrima è in caricamento