Altri 790 positivi e sette i decessi in Puglia. Frenata nei ricoveri

Sono stati 5591 i test processati, in calo rispetto a giovedì. In quarantena a casa si trova il 93,3 percento dei casi attuali di Covid-19: in una settimana questo dato è salito di un punto

LECCE – Dopo l’oscillazione di ieri, puntuale arriva in Puglia il rimbalzo del rapporto tra esiti positivi e tamponi fatti: quello odierno è del 14 percento, 4 punti in più di ieri e 2 in più di mercoledì. In valori assoluti: 790 i nuovi casi confermati nella regione su 5.591 tamponi processati.

In provincia di Lecce – come in quella di Brindisi – i casi riscontrati sono stati 41, mentre molto alti sono i dati delle altre province: 302 nel Barese, 171 nel Foggiano, 127 nella provincia Bat, 103 nel Tarantino (totale 708). Sette i decessi, di cui sei in provincia di Foggia e uno in quella di Bari.

Per il secondo giorno si registra la riduzione del numero dei pazienti ricoverati, passato da 747 a 718: quelli con sintomi sono 634, mentre in terapia intensiva sono 84 (sei in più di ieri).

Il 93,3 percento dei 10.699 casi attuali si trova in isolamento domiciliare: una settimana addietro questo dato era del 92,2. Resta da capire se questo incremento dipende da una maggiore presenza di asintomatici, come si spera, oppure da una maggiore selettività per i casi da possibile ricovero, considerando la difficolta di reperire un posto letto in alcune zone della regione. I guariti sono complessivamente, a oggi, 6.448 (87 più di ieri).

Leggi il bollettino regionale del 30 ottobre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • La coperta prende fuoco, anziano muore per ustioni: è il padre del segretario nazionale del Sap

Torna su
LeccePrima è in caricamento