rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Attualità

Bollettino: dopo settimane in costante aumento, cala il dato dei ricoverati per Covid

Sono 253: si tratta di 22 unità in meno rispetto al valore precedente. Una variazione anomala che in parte si spiega con il numero di decessi, pari a sei, relativo a più giorni. Nella regione 220 nuovi positivi, 65 in provincia di Lecce

LECCE - Del bollettino epidemiologico odierno balza subito agli occhi il dato, chiaramente in calo, dei ricoveri di pazienti Covid negli ospedali di Puglia: 236 in area medica e 17 in terapia intensiva.

Si tratta, infatti, di una decisa inversione di tendenza rispetto al trend in corso oramai da diverse settimane: appena ieri il numero dei degenti era di 275 complessivamente (24 in terapia intensiva). Alto, invece, il numero dei decessi riportati, pari a sei. In entrambi i casi (ricoveri e decessi) si tratta di variazioni significative, che potrebbero essere spiegate con la registrazione nello stesso giorno di eventi accaduti in date diverse. 

Per quanto riguarda i dati giornalieri, sono stati 220 i test risultati positivi al Sars Cov2, di cui 65 in provincia di Lecce. Calcolata sui sette giorni, l'incidenza pgni 100mila abitanti è di 44 nuovi casi in ambito regionale e di 57 a livello provinciale. I casi attualmente positivi nella regione sono 4.601, con una riduzione di cento unità rispetto al dato di ieri: 314 sono le guarigioni registrate.

Intanto prosegue la campagna vaccinale nel Salento: 6mila e 108 le vaccinazioni effettuate nella giornata di ieri, di cui oltre 300  a studenti di età compresa tra i 12 e i 19 anni. Le altre sono state così eseguite: 684 nella Struttura operativa territoriale della protezione civile di Campi Salentina, 508 nel complesso Euroitalia di Casarano, 457 nel a Gagliano del Capo, 379 nel Centro polivalente comunale di Galatina, 540 nella palestra del Liceo delle Scienze umane di Gallipoli, 614 nel Museo Sigismondo Castromediano di Lecce, 1024 nella Caserma Zappalà di Lecce, 371 nella Residenza socio assistenziale comunale di Martano, 396 nello stabile della Zona industriale di Nardò, 378 nel Centro aggregazione giovanile di Spongano, 187 nell'edificio Comunale “Mercato delle Idee” di Muro Leccese, 174 nel Dea Fazzi, 80 dai ,edici di medicina generale. L'accesso diretto alla vaccinazione, senza prenotazione, è al momento riservato ai ragazzi di età compresa tra i 12 e i 19 anni e agli over 60.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollettino: dopo settimane in costante aumento, cala il dato dei ricoverati per Covid

LeccePrima è in caricamento