rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Attualità

Epidemia, scatto in avanti: 468 i positivi. Controlli su green pass: due le denunce

Nei sette giorni precedenti la media era di 300, il bollettino odierno registra un incremento deciso. Stroncato a 57 anni dalle complicanze dell'infezione il colonnello dei carabinieri Salvatore Gagliano, in servizio a Lecce fino al 2011

LECCE – Deciso incremento in Puglia del numero di test positivi al Sars Cov2: sono 468 secondo il bollettino epidemiologico. La media dei sette giorni precedenti era stata di poco superiore ai 300. Saranno i prossimi giorni a dire se si tratta di un'accelerata destinata a divenire tendenziale, come pure si teme, oppure di un dato estemporaneo.

L’incidenza in ambito regionale arriva dunque a 57 nuovi casi ogni 100mila abitanti (calcolata su sette giorni), mentre in provincia di Lecce, dove i nuovi positivi sono 80, arriva a 46. I pazienti ricoverati nei reparti Covid della Puglia sono 159, di cui 18 in terapia intensiva. Non sono stati registrati decessi. 

Non avanza solo l'epidemia, ma anche la campagna vaccinale: 7.934 le dosi somministrate ieri negli 11 hub di competenza di Asl Lecce, nei centri sanitari e a cura dei Medici di medicina generale: fatte 470 prime dosi, 859 seconde dosi e 6569 terze dosi. Nella giornata odierna, invece, dalle 9 alle 13 sono rimasti aperti la Caserma Zappalà a Lecce e gli hub di Gagliano del Capo e Martano.

Morto di Covid colonnello dei carabinieri

Una vittima delle complicanze del Covid, però, legata al Salento c'è stata, in altra regione: si tratta del colonnello dei carabinieri Salvatore Gagliano. Aveva 57 anni ed era originario di Catania, attualmente capo di stato maggiore del comando interprovinciale di Messina. Nel settembre del 2011 si congedò da Lecce, dove per tre anni era stato alla guida del reparto operativo del comando provinciale, lasciando un ottimo ricordo sia dal punto di vista professionale sia da quello umano. Gagliano è deceduto a Modena, dove era ricoverato.

Green pass, secondo giorno di controlli

Intanto prosegue la campagna di controlli, coordinata dalla prefettura, per il rispetto della normativa anti Covid e, in particolare, delle regole relative al cosiddetto green pass rafforzato. Nel secondo giorno di verifiche, ieri, 7 dicembre, 890 sono stati i cittadini controllati, 3 quelli sanzionati per irregolartà relative alla certificazione, un altro per mancato utilizzo della mascherina. Le attività commerciali e i locali pubblici passati al setaccio sono stati 125: due i titolari denunciati, emanato anche un provvedimento temporaneo di chiusura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Epidemia, scatto in avanti: 468 i positivi. Controlli su green pass: due le denunce

LeccePrima è in caricamento