Bollettino Covid: il 6 percento dei tamponi è positivo. Quattro casi nel Salento

Il report epidemiologico regionale riporta il dato più alto da quando, alla fine di luglio, la curva dei contagi ha ripreso a crescere. Due i decessi registrati, entrambi in provincia di Foggia

LECCE – Con 90 tamponi positivi su 1.456 processati, l’osservazione della diffusione di Covid-19 fa segnare un rapporto pari al 6,2 percento. Il più alto da quando, a fine luglio, la curva dei contagi ha ripreso a salire.

Più della metà dei nuovi casi riguardano il capoluogo regionale (52), mentre quattro sono quelli registrati in provincia di Lecce. Sul dato della Bat, 22, incide la positività di 16 partecipanti a una gita in pullman. Nove i casi nel Foggiano, due nel Brindisino (e uno ancora da attribuire). I decessi sono stati due, entrambi riferiti a residenti nella provincia di Foggia.

Il numero dei ricoverati è di 229 (+ 7 rispetto a quanto riportato dal bollettino di ieri), con 15 pazienti in terapia intensiva. Rispetto a una settimana addietro i ricoveri ordinari sono aumentati di 17 unità, di quattro invece quelli in rianimazione. Nello stesso arco di tempo i nuovi casi sono stati 536.

Il dato dei guariti si è incrementato di 73 unità, arrivando a 4.600 dall’inizio dell’epidemia, con 7.611 casi totali confermati – di cui 4.795 nelle province di Bari e Foggia - e 592 deceduti. Gli attualmente positivi sono 2.419.

Consulta il bollettino del 28 settembre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento