menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Puglia positivi al Covid 1.438 test, il numero dei ricoverati resta stabile

Nella regione i decessi registrati sono stati 32. In provincia di Lecce sono 87 i nuovi casi confermati. A Trepuzzi accertato un episodio di contagio, chiuso il plesso scolastico e disposti tamponi di controllo

LECCE - Ancora una conferma del cambio di passo, anche in Puglia, della diffusione del Covid-19. Arriva dal bollettino epidemiologico regionale che riferisce di 1.438 esiti positivi su 10.058 test registrati. In termini assoluti un dato così significativo non si registrava dalla prima metà di gennaio.

Dal punto di vista dell'incidenza settimanale, calcolata per nuovi casi ogni centomila abitanti, si registra un incremento del 30 percento (ieri era del 32 percento): il valore medio negli ultimi sette giorni, infatti, è di 189 nuove diagnosi contro le 145 dei sette giorni precedenti.

Per quanto riguarda la provincia di Lecce i casi confermati di Covid sono 87. L'incidenza su base settimanale è in aumento di poco più dell'8 percento. Quella cumulata, cioè dall'inizio dell'epidemia, è di 1.615 casi ogni centomila abitanti, contro una media regionale di 3.767. 

In Puglia sono stati registrati 32 decessi di cui 8 di residenti in provincia di Lecce. L'incremento dei guariti è stato di 1.268 unità. I casi attuali di Covid sono dunque 33.806 (168 in più rispetto al dato precedente). Praticamente stabile il numero dei ricoverati, con un solo paziente in più: negli ospedali della regione ora ci sono 1449 degenti.

Trepuzzi: chiusura di una scuola per sanificazione

A Trepuzzi, con ordinanza del sindaco, Giuseppe Taurino, è stata disposta per domani, venerdì, la chiusura della scuola secondaria di primo grado "Giovanni XXIII" dopo l'accertamento di un caso di positività. Il Dipartimento di prevenzione della Asl ha disposto la prova del tampone per tutti i docenti e degli alunni della classe interessata. 

Dalla sede comunale si precisa che al momento "non vengono evidenziate criticità rilevanti e la situazione è monitorata costantemente. I dati degli ultimi giorni, inerenti soprattutto alla popolazione scolastica, ci mettono davanti al nostro senso di responsabilità nell'osservare in maniera scrupolosa le prescrizioni per limitare il contagio (uso della mascherina, distanza di sicurezza e divieto di assembramento). I comportamenti di ognuno di noi possono fare la differenza".

Leggi il bollettino del 4 marzo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento