menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buoni spesa: accolto il 91 percento delle richieste, importo medio di 170 euro

Quasi terminato l'esame istruttorio delle istanze presentate. Sono stati impiegati poco meno 400mila euro, presto una seconda tranche di assegnazioni

LECCE – Sono circa 5mila i cittadini interessati, fino a oggi, dall’assegnazione dei buoni per l’acquisto di generi alimentari e di prima necessità. L’esame delle domande da parte del settore Welfare del Comune di Lecce si sta avviando alla conclusione (mancano all’appello 400 domande), almeno per quanto riguarda il primo avviso pubblico: presto, infatti, ce ne sarà un altro.

Sono poco meno di 2mila 496 le pratiche istruite – con una percentuale di diniego pari al 9 percento – per un totale di 389mila e 900 euro già impegnati, per un importo medio di 171,6 euro per ciascuna domanda accolta. L’iniziativa è finanziata con 566mila euro del ministero dell’Interno, somma alla quale si sono aggiunti 229mila euro della Regione Puglia.

“Il lavoro che abbiamo svolto e che sta proseguendo in questi giorni verso la chiusura della prima tranche – ha dichiarato l’assessora, Silvia Miglietta - ci consente di offrire un sostegno concreto a migliaia di nostri concittadini. E siamo già impegnati nella preparazione della seconda tranche perché siamo consapevoli della necessità di un supporto che sarà tanto prolungato quanto le risorse a disposizione ci consentiranno. Assicuro fin da ora che continueremo a verificare con puntualità tutte le richieste affinché, solo e soltanto nei limiti dell'avviso pubblico, sia garantito il buono a coloro che hanno i requisiti per ottenerlo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento