Attualità

Cambio di passo nelle parrocchie. Monsignor Seccia: "Scelte non semplici"

I parroci si avvicenderanno il 1° settembre. L'arcivescovo ha scelto i suoi collaboratori più stretti: il vicario generale, Flavio De Pascali, e 9 vicari episcopali

L'arcivescovo Michele Seccia.

LECCE - Novità in arrivo nella chiesa di Lecce. Il 1° settembre diventeranno effettivi i trasferimenti di parroci e sacerdoti decisi dall’arcivescovo Michele Seccia che, nelle scorse settimane, ha scelto i suoi collaboratori più stretti: il vicario generale, nella persona di monsignor Flavio De Pascali e nove vicari episcopali.

Il vescovo, in una lettera, si è detto consapevole di come questi avvicendamenti dei sacerdoti potrebbero “rattristare” gli animi e la quiete della sua comunità. “I passaggi non sono mai semplici – si legge -. Ma un prete sa a chi ha donato la sua vita, ed è chiamato ad amare il suo popolo e la chiesa con cuore indiviso”.

“A tal proposito – ha continuato l’arcivescovo - fanno riflettere le parole di don Tonino Bello, di cui quest’anno ricorre il 25° della sua nascita al Cielo: ‘I cambiamenti ci danno fastidio. E siccome Lui (il Signore) scombina sempre i nostri pensieri, mette in discussione i nostri programmi e manda in crisi le nostre certezze, ogni volta che sentiamo i suoi passi evitiamo di incontrarlo, nascondendoci dietro la siepe, come Adamo tra gli alberi dell’Eden’”.

Il vescovo ha spiegato che le sue scelte non derivano da capricci momentanei ma “sono il frutto di un discernimento maturato nella preghiera davanti al Signore e condiviso con i miei più stretti collaboratori”.

Un pensiero di gratitudine è riservato ai parroci che concluderanno il loro ministero pastorale, per raggiunti limiti di età o per motivi personale. In particolare: don Albino De Pascali (parroco di Lizzanello); Cosimo Vetrugno (parroco della matrice di Novoli) e monsignor Adolfo Putignano (parroco della matrice di Monteroni).

Monsignor Seccia ha ringraziato “con stima e affetto” i sacerdoti contattati in queste settimane, ai quali è stata chiesta la disponibilità ad iniziare un nuovo servizio: “Ho trovato in loro uno spirito di pronta obbedienza e di matura adesione al progetto di Dio”.

La celebrazione ufficiale di “possesso canonico” dei nuovi parroci si terrà nei weekend di settembre e ottobre, secondo un calendario in via di definizione.

Intanto, però, sono state fissate le date di tre nuove ordinazioni sacerdotali: 29 settembre 2018, ore 19.00, l’ordinazione sacerdotale del diacono Emanuel Riezzo nella parrocchia Santa Maria del Popolo in Surbo; 20 ottobre 2018, ore 19.00: ordinazione sacerdotale del diacono Carmelo Gentile nella Parrocchia San Bernardino Realino in Lecce; 31 ottobre 2018, ore 18.00: ordinazione sacerdotale del diacono Matteo Quarta nella Parrocchia Sant’Antonio Abate in Carmiano.  

I sacerdoti che si avvicenderanno

Di seguito i nomi dei sacerdoti chiamati a nuovi servizi pastorali nella chiesa di Lecce: don Giuseppe Spedicato, fino ad oggi parroco della parrocchia “Sacro Cuore di Gesù” in Monteroni, è nominato parroco della parrocchia “Maria SS. Assunta” di Monteroni; don Stefano Spedicato, fino ad oggi rettore del seminario arcivescovile di Lecce, è nominato parroco della parrocchia “Sant’Andrea Apostolo” a Novoli.

E ancora: don Gaetano Tornese, fino ad oggi parroco della parrocchia “Maria SS. Assunta” in Cavallino, è nominato parroco della parrocchia “Maria SS. Assunta” a Torchiarolo; don Elio Quarta, già parroco della parrocchia “Presentazione del Signore” a Borgagne, è nominato parroco della parrocchia “Sacro Cuore di Gesù” a Monteroni; don Gianni Ratta della Parrocchia “Sant’Antonio Abate” a Carmiano è nominato parroco della parrocchia “Madonna del Buon Consiglio” a Villa Convento.

Don Francesco Morelli, finora vicario della parrocchia “San Michele Arcangelo” a Trepuzzi, è nominato amministratore della Parrocchia “Maria SS. Addolorata” a Lizzanello; Don Alberto Taurino da vicario è nominato amministratore della parrocchia “Maria SS. Assunta” a Cavallino; Don Riccardo Calabrese, già vicario delle parrocchie “San Sabino” e “San Giovanni Battista” a Lecce, è nominato amministratore della parrocchia “Sant’Antonio Abate” a Carmiano.

E ancora: don Cosimo Marullo, finora vicario della parrocchia “Maria SS. Assunta” a Melendugno, è nominato amministratore della parrocchia “Presentazione del Signore” a Borgagne.

Di seguito invece i nomi dei vicari parrocchiali: don Aldo Marzo, fino ad oggi vicario della parrocchia “Santa Maria delle Grazie in Santa Rosa” a Lecce, è nominato vicario della parrocchia “San Michele Arcangelo” a Trepuzzi; don Francesco De Matteis, vicario della “Maria SS. Assunta” a Monteroni, è nominato vicario della parrocchia “Santa Maria delle Grazie in Santa Rosa” a Lecce; don Antonio Forte, proveniente dall’Arcidiocesi di Brindisi, è nominato vicario della parrocchia “San Giovanni Battista” a Lecce.

E ancora: Frà Sabino Perillo, proveniente dall’Ordine dei Frati Minori Cappuccini, è nominato vicario della parrocchia “Maria SS. Assunta” a Torchiarolo; don Vanni Bisconti, proveniente dalla società salesiana di Don Bosco, è nominato vicario delle parrocchie “San Nicola di Myra” e “Mater Domini” a Squinzano.

Il diacono Carmelo Gentile, che ha svolto il tirocinio pastorale nel sesto anno della formazione nella Parrocchia “San Bernardino Realino” a Lecce, con l’ordinazione presbiterale è nominato vicario della parrocchia “Santa Lucia” sempre a Lecce.

Questi gli incarichi diocesani: don Antonio Bergamo, già vicario delle parrocchie “San Nicola di Myra” e “Mater Domini” in Squinzano, è nominato rettore del Seminario arcivescovile di Lecce; monsignor Flavio De Pascali, attualmente vicario generale, assume anche l’incarico di padre spirituale del Seminario arcivescovile di Lecce e animatore vocazionale; il diacono Matteo Quarta, che ha svolto il tirocinio pastorale nel sesto anno della formazione nella Parrocchia “Santi Angeli Custodi” in San Pietro Vernotico, è nominato educatore del Seminario arcivescovile di Lecce; il diacono Emanuele Riecco, fino ad oggi educatore del seminario arcivescovile di Lecce, è nominato segretario del vescovo.

Per quanto riguarda, invece, i ministeri fuori diocesi, don Massimiliano Mazzotta, finora parroco della  “Madonna del Buon Consiglio” in Villa Convento, è inviato presbitero “Fidei Donum” nella diocesi di Chi?in?u in Moldavia; don Gianmarco Errico, fino ad oggi segretario del vescovo, si trasferisce come studente presso la Pontificia Accademia Ecclesiastica a Roma per il servizio alla Santa Sede.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio di passo nelle parrocchie. Monsignor Seccia: "Scelte non semplici"

LeccePrima è in caricamento