rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Verso la nuova stagione

Campagna abbonamenti del Lecce: prezzi più alti, ma si punta a un nuovo record

Rispetto all'ultima stagione in A, quando i sottoscrittori furono 18.763, si registra un ritocco verso l'alto delle tariffe. L'obiettivo rimane quello di uno stadio pieno di abbonati: “Il Via del Mare è casa nostra”, recita lo slogan

LECCE – Ripartire dalla partecipazione della stagione di serie A 2019/2020 è l’auspicio che il vice presidente dell’Us Lecce, Corrado Liguori, ha espresso in apertura della conferenza stampa di presentazione della campagna abbonamenti per il campionato di serie A che prenderà il via a metà agosto. Al suo fianco Angelica De Mitri, responsabile della biglietteria e Ilenia De Pascalis per le iniziative Us Lecce Program.

Lo slogan scelto è “Il Via del Mare è casa nostra”, nel senso di una riappropriazione definitiva dello stadio dopo due anni di chiusure e restrizioni. L’obiettivo è quello di superare il tetto dei 18.763 abbonati proprio di quel torneo con Fabio Liverani in panchina, per le sorti del Lecce rovinosamente interrotto dall’epidemia di Covid. Già il presidente del club, Saverio Sticchi Damiani, aveva espresso in recenti occasioni lo stesso desiderio, immaginando uno stadio gremito nella sua capienza da soli abbonati.

“I due pilastri della nuova campagna abbonamenti sono la famiglia (padre, madre, due figli e nonno) con l'abbonamento di curva a 8 euro a persona (42 complessive) e di Tribuna Est a 12 euro a persona (62 complessivi) e ruolo centrale per i fedelissimi (vecchi abbonati e possessori di Us Lecce Program) sia in termini di prezzo che di priorità”, ha spiegato Liguori citando le linee guida che il club si è dato.

Nel complesso si registra un incremento, con variazioni diverse a seconda dei settori, anche per chi era già abbonato nell'ultima stagione in A. Allora il rinnovo costava 225 per curve e distinti (solo nella prima fase, 260 nella seconda), questa volta costerà 260 euro (l’equivalente di 14 euro a partita); prendendo come riferimento la Tribuna Est il rinnovo passa da 280 euro della stagione 2019/2020 (320 nella seconda fase) a 335 (18 euro a gara); per la Centrale Superiore si va da 540 euro (620 nella seconda fase) a 730 euro (38 euro a partita). E così via.

Le prime reazioni da parte dei tifosi sono state contrastanti, almeno per quello che si evince dai social network: alcuni ritengono che la differenza tra nuovi e vecchi abbonati non sia abbastanza premiante per i secondi, altri si lamentano dell'aumento generalizzato rispetto al precedente torneo di A. Va detto però che da una parte il club punta all'allargamento della base fidelizzata, dall'altra che i prezzi della campagna abbonamenti 2019/2020 furono veramente al di sotto della media e anche per questa scelta si raggiunse il tetto delle quasi 19mila tessere. Il costo unitario per gara dimostra, in ogni caso, l'accessibilità, in relazione al tipo di campionato, di tutta l'architettura della campagna abbonamenti (qui sotto lo specchietto principale).

specchietto tariffe-2

Sconti sono previsti per le aziende che sottoscriveranno almeno 25 abbonamenti e per coloro che non potranno confermare il posto già occupato a causa di chiusure o limitazioni nel settore di riferimento e che, per questo motivo, dovranno accomodarsi altrove (per la Tribuna Est superiore sono previsti, a causa di lavori la cui durata non è al momento preventivabile, solo 942 posti in abbonamento; in Centrale Superiore Nord Gialla, essendo stata ampliata la Tribuna Stampa, non sono più disponibili le file dalla I alla P, dal posto numero 2 al 64).

Per i nuovi abbonati le tariffe vanno dai 305 di curve e distinti ai 1.650 delle Poltronissime (e 2.500 Vip), passando dai 380 euro della Est Inferiore e dagli 830 della Centrale Superiore. Riduzioni sono previste per uomini con più di 70 anni (e non di 65 come la volta precedente), ragazzi con meno di 18 e donne che, per esempio, pagheranno 140 euro per curve e distinti (7 euro a match) e 205 per la Tribuna Est.

Con Milan, Inter e Juve prezzi maggiorati

Per quanto riguarda il costo dei biglietti per singola partita le tariffe sono:  19 euro per curve e distinti (9 per Under 14) e 60 nelle tre partite con Milan, Inter e Juve; 25 euro per la Tribuna Est (13 per Under 14) e 100 euro nelle tre di cartello; 35 euro per Centrale Inferiore (16 per Under 14) e 130 contro le presunte big; 55 per la Centrale Superiore (23 per Under 14) e 200 con milanesi e bianconeri; infine 140 per le Poltronissime (55 per Under 14) e 250 euro con Milan, Inter e Juve.

Prelazione possibile dal 9 giugno

Dal 9 all’11 giugno, solo presso la porta numero 3 dello Stadio (dalle 10 alle 18) ci sarà la prima finestra di sottoscrizioni aperta ai possessori di Us Lecce Program che rinnovano sia card sia l’abbonamento della stagione 2019/2020; a coloro che intendono sottoscrivere la Us Lecce Program contestualmente al rinnovo dell’abbonamento; agli abbonati dell’ultima stagione in A che devono cambiare posto in ragione delle modifiche ai settori.

Dal 13 al 23 giugno ci sarà la prelazione per vecchi abbonati e la vendita libera sui posti ancora disponibili, poi dal 24 al 26 ci sarà una pausa tecnica. Infine, dal 27 giugno al 23 luglio la vendita sarà libera. I punti vendita sono, oltre a quello dello stadio che rappresenta una novità, i centri Vivaticket sul territorio. Prevista la modalità online per i titolari di Us Lecce Card (tessera del tifoso) e l’acquisto a distanza (scrivendo a abbonamenti@uslecce.it) per i residenti in province diverse da quelle di Lecce, Brindisi e Taranto.

Leggi l'articolo: voti alti per le nuove divise da gioco

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna abbonamenti del Lecce: prezzi più alti, ma si punta a un nuovo record

LeccePrima è in caricamento