Capitan Mancosu e Lucioni con tre ventilatori al Dea: cuore giallorosso

I due calciatori del Lecce hanno consegnato, a nome dei compagni, dello staff tecnico e sanitario, tre dispositivi adatti alla terapia semi-intensiva

LECCE - Tre ventilatori polmonari portatili sono stati donati alla Asl dai calciatori dell'Us Lecce, dallo staff tecnico e da quello sanitario. I dispositivi, che sono adatti all'utilizzo per la terapia semi-intensiva, sono stati consegnati dal capitano della formazione giallorossa, Marco Mancosu, e dal suo compagno di squadra, Fabio Lucioni, al direttore generale dell'azienda sanitaria, Rodolfo Rollo e al primario di Anestesia e Rianimazione, Giuseppe Pulito.

“Un piccolo gesto da parte nostra per manifestarvi gratitudine e vicinanza in questo momento difficile”, questo il messaggio che i calciatori hanno voluto consegnare ai dirigenti medici alle prese con l'emergenza sanitaria legata all'epidemia del Covid-19. La squadra del Lecce, come tutte le altre compagini d'Italia, di ogni disciplina sportiva e categoria, ha sospeso da tempo gli allenamenti in attesa del ripristino delle condizioni minime di sicurezza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Asl Lecce, con un post ha ringraziato il club per l'iniziativa di sostegno: "Grazie alla società, ai calciatori, a tutto lo staff del Lecce per il prezioso contributo. Ci auguriamo di rivedervi presto in campo, dove saremo a tifare per il nostro Lecce. Intanto lottiamo per vincere l’importante partita contro il coronavirus. Uniti ce la faremo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento