menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decessi e contagi accertati in calo: in provincia di Lecce sei nuovi casi

Due vittime nel Salento. In tutta la regione sono state 13 le persone tornate in buone condizioni di salute. Diminuisce il numero dei pazienti ospedalizzati. I tamponi analizzati sono stati mille e 595

LECCE - Dopo l'incremento segnato ieri, mercoledì, il tasso di esiti positivi al Covid sul numero dei tamponi effettuati in Puglia scende fino al 5,4 percento. Sono stati infatti accertati 82 casi di infezione su mille e 595 test analizzati in laboratorio: alla provincia di Lecce ne sono riferiti  6, uno in più di ieri.

Certo, lo zero attribuito alla Bat suona come un'anomalia statistica: ieri erano 35, il giorno precedente ancora zero, il che fa pensare a un problema di trasmissione dei dati o di completamento dei test. Tuttavia il numero dei tamponi fatti è tra i più alti dall'inizio dell'epidemia e questo consente di poter confermare il giudizio di una progressione abbastanza contenuta.

Il totale dei casi dall'inizio dell'epidemia è di 2mila 716 di cui 395 nel Salento. Cala nettamente il numero dei decessi registrati, pari a 6, di cui due in provincia di Lecce; il totale è di 225 con un tasso di letalità che resta, come ieri, all'8,3 percento. Con 13 nuove dimissioni o comunque guarigioni arriva invece a 191 il totale dei cittadini tornati in buone condizioni di salute. 

Diminuisce il numero delle persone ospedalizzate: i pazienti in terapia intensiva sono passati da 90 a 86, quelli in Malattie Infettive o in reparti post acuzie da 639 a 630, mentre i cittadini in isolamento a casa sono passati da mille 509 a mille 585.

Consulta il Bollettino Epidemiologico Regionale del 9 aprile

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tregua domenicale, 584 i casi positivi. Lopalco "sfiduciato" dalla Lega

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Sicurezza

    Il vapore: ecco come pulire la casa

  • Sicurezza

    Odori in cucina, ecco come eliminarli in modo naturale

  • Economia

    "Il nostro lavoro non è un gioco": la protesta di acconciatori ed estetisti

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento