Accertati 108 nuovi casi di Covid-19, ma è record di test processati in laboratorio

I tamponi analizzati sono stati 2358, il dato più alto dall'inizio dell'epidemia da nuovo coronavirus. Nella regione undici decessi, di cui due in provincia di Lecce dove sono stati riscontrati altri nove contagi

Il Dea di Lecce.

LECCE - Leggero rimbalzo del tasso di esiti positivi sui tamponi effettuati in Puglia: dal 3 percento di ieri, martedì, si è passati al 4,6. Sono stati 108, infatti, i nuovi casi accertati su 2358 test processati nei laboratori pugliesi.

Il responsabile del coordinamento emergenze pandemiche della Regione Puglia, l'epidemiologo Pier Luigi Lopalco ha subito offerto una rassicurazione: “Oggi nel bollettino epidemiologico sono riportati 108 nuovi casi. Questo potrebbe sembrare un dato preoccupante rispetto ai numeri dei giorni precedenti ma in realtà non lo è, perché come accaduto altre volte, questi 108 casi non sono tutti avvenuti nelle ultime 24 ore ma si sono verificati in un periodo più lungo: oggi sono stati solo caricati sul sistema. Vanno quindi ‘spalmati’ nei giorni precedenti a ieri. Per interpretare questo dato dobbiamo chiarire che non c’è un aumento di casi riferiti a un solo giorno, ma è una normale fluttuazione statistica”.

A proposito di tamponi, c'è da dire che la Regione sta predisponendo un potenziamento del servizio, con l'obiettivo di garantire l'analisi di 5mila tamponi al giorno: al momento sono 13 i centri operativi nella rete pubblica, ma è prevista anche la partecipazione dei privati interessati.

Nel Salento nove i casi accertati

Nove dei contagi riportati nel Bollettino epidemiologico regionale si riferiscono alla provincia di Lecce, per un totale di 461 e una incidenza calcolata ogni 10mila abitanti del 7,4 percento. Un dato più rassicurante è quello della provincia di Taranto, con il 4,3 mentre le altre zone della Puglia hanno tassi più elevati: 13,1 il Brindisino; 11,7 il Foggiano; 9,5 la provincia di Bari e 9,1 quella della Bat (la media regionale è 9,3).

Dieci in meno i pazienti ricoverati negli ospedali pugliesi - cinque per la terapia intensiva, dove si trova il 3 percento dei casi e cinque per gli altri reparti Covid che ospitano, invece, il 26 percento degli infetti -, 72 in più le persone in sorveglianza attiva presso il proprio domicilio perché risultate infette, per un dato complessivo di 2250 (il 71 percento del totale). Si registrano altri undici decessi, di cui due in provincia di Lecce, per un totale di 362  mentre tra guarigioni e dimissioni si è passati da 459 a 494. I casi totali di Covid-19 in Puglia risultano a oggi 3730, quelli attivi sono 2874. 

Il nuovo bollettino

Una novità riguarda la nuova versione del bollettino (che trovate sotto) ed è stato lo stesso Lopalco a spiegare di cosa si tratta: "Il bollettino da oggi contiene delle informazioni aggiuntive sull’andamento dei casi Covid in Puglia. In particolare i dati vengono presentati anche per data di prelievo del tampone, offrendo così un quadro più aderente all’andamento dell’epidemia. Il primo grafico in particolare (Incremento giornaliero dei casi per data a prelievo tampone) illustra chiaramente la curva del contagio che in questo momento in Puglia è in fase di discesa”.

Consulta il bollettino regionale del 22 aprile

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento