rotate-mobile
Attualità

Gasdotto, in transito la Castoro Sei: un gigante del mare lungo 150 metri

La nave semi sommergibile di Saipem è diretta a Brindisi per caricare i tubi della condotta sottomarina. Entro dieci giorni è previsto il suo arrivo nelle acque di San Foca

LECCE - Un gigante è in arrivo nelle acque di San Foca per la posa della condotta sottomarina del gasdotto Tap. Lunga 152 metri e larga 70, la Castoro Sei è attualmente in transito davanti alle coste otrantine (ore 19), diretta da Cipro a Brindisi, dove saranno effettuate le operazioni di caricamento dei tubi.

Intanto i tecnici sono al lavoro per preparare l'estrazione della grande talpa meccanica che dal pozzo di spinta del cantiere di San Basilio ha perforato il sottosuolo fino al punto di uscita del tunnel in mare, a circa 950 metri dalla linea di costa. Da lì la nave di tipo semi sommergibile prima infilerà la condotta in direzione terra e poi avanzerà per 105 chilometri verso l'Albania in un arco temporale di circa due mesi: la profondità massima sul percorso è di 820 metri.

Video | Com'è fatta e come lavora la meganave

Costruita nel 1978 nell'arsenale triestino San Marco, la Castoro Sei batte bandiera delle Bahamas e può ospitare fino a 347 persone. La nave è stata utilizzata in diverse aree geografiche per l'installazione dei gasdotti: tra questi Transmed (Algeria-Italia via Tunisia), Medgaz (Algeria-Spagna), Blue Stream (Russia-Turchia) e Zohr (offshore egiziano-Port Said).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gasdotto, in transito la Castoro Sei: un gigante del mare lungo 150 metri

LeccePrima è in caricamento