Sabato, 20 Luglio 2024
Attualità Seclì

La comunità di Seclì festeggia “Nonno Uccio”, coi suoi 100 anni è la memoria storica del paese

La grande festa venerdì scorso, nel piccolo comune, alla presenza di famigliari, amici, compaesani e amministratori. Per il festeggiato anche una lettera di auguri da parte del presidente della Conferenza episcopale italiana

SECLÌ - Festa grande a Seclì per i 100 anni di nonno Uccio, la memoria storica del paese. Combattente e prigioniero di guerra durante il Secondo conflitto mondiale, Uccio Epifani ha celebrato lo speciale compleanno il 28 giugno, assieme ai suoi tre figli Daniela, Maria Rosaria e Dario. L’intera comunità gli ha reso omaggio, tra amici, conoscenti e gli amministratori comunali.

Nella mattinata di venerdì, infatti, il parroco don Antonio Bruno, il neo eletto sindaco Andrea Finamore e la giunta si sono recati in visita presso la sua abitazione. I festeggiamenti sono proseguiti nel pomeriggio con la santa messa celebrata nella Chiesa Sant’Antonio da Padova dove, durante la funzione, nonno Uccio è stato onorato con targhe celebrative e con una lettera di auguri da parte del presidente della Conferenza episcopale italiana, il cardinale Matteo Maria Zuppi e del prefetto di Lecce.

A seguire, sul piazzale della Chiesa, i festeggiamenti in compagnia di tutta la comunità di Seclì: la festa si è conclusa con il taglio di una grande torta formata dal numero 100.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La comunità di Seclì festeggia “Nonno Uccio”, coi suoi 100 anni è la memoria storica del paese
LeccePrima è in caricamento