rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Attualità

Dipendenti sanitari sospesi perché non vaccinati. Cisl chiede ad Asl ricollocazione urgente

L’organizzazione sindacale ha scritto ai dirigenti dell’Azienda sanitaria per chiedere la revoca delle disposizioni e la ricollocazione in base al fabbisogno di personale con mansioni inferiori

LECCE – La Cisl Lecce scrive ai dirigenti dell’Azienda sanitaria locale per chiedere urgentemente la possibilità di ricollocazione del personale non vaccinato. L’organizzazione sindacale fa riferimento ad alcune segnalazioni secondo le quali, dalla direzione Asl, sarebbero state disposte delle sospensioni del personale. “Risulta che, dalla stesse note di sospensione, per i dipendenti interessati non sia stata possibile la ricollocazione anche in mansioni inferiori, cosi come espressamente riportato dalla legge”, scrivono i referenti del sindacato.

“Tenuto conto che e? notoria la carenza di personale amministrativo per il quale si e? proceduto ad avvisi di mobilita? e bandi di concorso per il reclutamento a tempo determinato e indeterminato, peraltro processi non conclusi, appare del tutto incongruente la impossibilita? di assegnare temporaneamente tale personale in mansioni inferiori specificatamente in quelle amministrative”, proseguono i portavoce Cisl.

Questi ultimi fanno inoltre riferimento a degli obblighi di vaccinazione che sarebbero stati intimati sempre dalla Asl nei confronti di dipendenti già assenti dal servizio per lungo periodo per congedo straordinario per assistenza a familiare in situazione di gravita?, la cui durata coprirebbe tutto il periodo dello stato di emergenza pandemica fissata al  31 dicembre prossimo.

Dalla Cisl chiedono la revoca delle disposizioni di sospensione e la ricollocazione in base al fabbisogno di personale con mansioni inferiori. Esortano inoltre gli uffici di via Miglietta a dare la possibilita?, cosi come gia? avviene per il personale non sospeso, di accedere sul posto di lavoro con la presentazione del Green-pass temporaneo a seguito di tamponi ogni 48 ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendenti sanitari sospesi perché non vaccinati. Cisl chiede ad Asl ricollocazione urgente

LeccePrima è in caricamento