menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le foto del cantautore nel museo dedicatogli a Genova (Ansa Photo)

Le foto del cantautore nel museo dedicatogli a Genova (Ansa Photo)

L’anima di Faber “risuona” ancora: per l’anniversario della morte 5 suoi brani da Palazzo Carafa

In occasione del 22esimo anniversario della morte di Fabrizio De Andrè, l’iniziativa su proposta di Lecce Città Pubblica: le canzoni del cantautore genovese saranno trasmesse a mezzogiorno di lunedì dagli altoparlanti del municipio

LECCE –  Domani il 22esimo anniversario della morte di Faber: il Comune celebra il cantautore genovese con alcuni suoi brani. In occasione dell’avvenimento, il gruppo Lecce Città Pubblica ha proposto l’iniziativa in memoria di uno dei musicisti rimasti nella storia d'Italia: a partire da mezzogiorno di lunedì, dagli altoparlanti di Piazza Sant’Oronzo saranno trasmesse cinque tra le canzoni più note del “poeta degli sconfitti”.

In particolare, saranno suonati i brani Bocca di rosa, Preghiera in gennaio, Nella mia ora di libertà, Don Raffaè, Amore che vieni amore che vai. Brani universali, che hanno superato il tempo e le generazioni e che ancora commuovono per la loro attualità.

“A ventidue anni dalla sua morte Fabrizio De André continua a dialogare attraverso i suoi testi con ciascuno di noi, invitandoci ad essere rivoluzionari nella pratica della fratellanza, della pietà, dell’umanità, oltre le illusioni della società dei consumi – dichiara l’assessore allo Spettacolo Paolo Foresio – ringrazio Lecce città pubblica e in particolare il capogruppo Pierpaolo Patti per aver suggerito all’amministrazione questo momento di ricordo nei confronti di un cantautore e poeta che continua a ispirare anche i più giovani”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento