Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità

Contagi ancora al ribasso, ma altri 21 decessi. Emiliano: “Pugliesi fate vacanze qui”

Oltre 11mila test processati e 407 casi positivi. Sempre costante anche il numero delle vittime, tra queste il frate contagiato a Parabita. Si riducono i ricoveri. Il governatore invita i pugliesi a trascorrere le vacanze estive in loco per evitare le “varianti” estere

LECCE - Oltre undicimila i test processati e la virulenza del virus si mantiene ancora al ribasso, ma con l’invito sempre a non eccedere negli assembramenti e a non abbassare il livello di guardia. Il bollettino epidemiologico odierno conferma la tendenza controllata della curva di contagi: oggi in Puglia sono stati registrati 11.684 test per l'infezione da covid-19 e si contano 407 casi positivi, con un tasso giornaliero del 3,5 per cento.

Di questi 125 sono localizzati in provincia di Bari, 58 in provincia di Brindisi, 71 nella provincia della Bat, 24 in provincia di Foggia, 77 in provincia di Lecce, 51 in provincia di Taranto. Registrato anche un caso di un residente fuori regione.

L'incidenza dei casi positivi in Puglia è scesa a quota 83,2 casi ogni 100mila abitanti da martedì scorso e rispetto a ieri anche l'indicatore nel Salento subisce un ridimensionamento: da 98 di ieri a 91,2 casi la media di incidenza negli ultimi sette giorni.

Costante rimane purtroppo anche il rendiconto dei decessi con altre 21 vittime, stesso numero fatto registare nella giornata di ieri. Oggi sono nove i decessi in provincia di Bari, due in provincia di Brindisi, tre in provincia della Bat, due in provincia di Foggia, e cinque in provincia di Taranto.

Un’altra vittima non ancora evidentemente inserita nel database regionale è riferibile alla provincia di Lecce dove dall’ospedale di Tricase è giunta la notizia, poi confermata anche dal rettore del Santuario della basilica della Madonna della Coltura, del decesso di padre Pino Schiralli ricoverato nei giorni scorsi per complicanze polmonari e cardiache a seguito di un’infezione da covid maturato in ambito familiare. Tutti gli altri frati del santuario, già in quarantena fiduciaria, sono risultati negativi ai primi tamponi effettuati dalla Asl.

Il numero delle persone guarite sul territorio regionale raggiunge quota 203.808 con un incremento di 1.224 nelle ultime 24 ore. In isolamento domiciliare ci sono 35.630 persone, il 96,9 per cento dei contagiati. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati complessivamente 2.396.787 test per accertare la positività o meno al coronavirus. Il totale dei decessi sale a 6.304. Dall’inizio della pandemia ad oggi il totale dei casi positivi confermati di covid in Puglia è stato di 246.901. Gli attualmente positivi in Puglia sono 36.789. I pazienti ricoverati oggi sono 1.159 (pari al 2,9 per cento), ovvero sessantaquattro in meno rispetto ieri. 

Leggi il bollettino del 18 maggio

Emiliano: “Restate in Puglia, evitiamo varianti”

Dal presidente della Regione, Michele Emiliano, è partito un invito accorato a tutti i residenti in Puglia al fine di evitare nuove ondate di contagi veicolati da rientri dalle vacanze estive.

“Ai pugliesi vorrei suggerire di fare le proprie vacanze in Puglia, in questa maniera avremo due ordini di vantagi: aiuteremo i nostri operatori turistici ed economici ed eviteremo quanto accaduto la passata stagione quando moltissimi pugliesi che sono andati in ferie in Spagna, in Grecia o in altre località sono tornati contagiati con le varie varianti”.

“Se si opterà di fare le vacanze nella propria regione” conclude il governatore pugliese, “saremo tutti più tranquilli”.

Aggiornamento vaccini, focus su pazienti fragili

Sono 1.915.836 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia sulla scorta del dato aggiornato alle 17 nell’ambito del report del governo nazionale. Le dosi consegnate sono state  1.985.625 e la Puglia è al 96,5 per cento delle somministrazioni in base alle consegne ricevute.

In provincia di Lecce la Asl è al lavoro per completare la vaccinazione dei pazienti fragili in tempi brevi. Dalla ricognizione in corso emerge che tra 2.203 persone con meno di 80 anni nelle varie forme di assistenza domiciliare, 921 sono state già vaccinate. Si sta provvedendo a ricontattare le restanti 1.282 tramite i rispettivi medici di medicina generale. 

Alla data del 4 maggio erano invece 3.726 gli over 80 sempre in varie forme di assistenza domiciliare non ancora vaccinati. Tra questi, ad oggi, risultano vaccinati in 1.768. Anche in questo caso si sta provvedendo a ricontattare gli altri 1.958 tramite i rispettivi medici di famiglia.

Verso il completamento anche la vaccinazione dei pazienti con malattia rara per cui verrano distribuite mille dosi di Pzifer ai distretti socio sanitari. Prosegue anche la campagna di vaccinazione negli hub, nei centri sanitari e da parte dei medici di medicina generale: sono state circa 5.500 le vaccinazioni effettuate nella giornata di ieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contagi ancora al ribasso, ma altri 21 decessi. Emiliano: “Pugliesi fate vacanze qui”

LeccePrima è in caricamento