Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità Litorale

Controlli nelle marine: la passeggiata a ridosso del Bacino gli costa un verbale

Ancora un automobilista fermato sul litorale leccese, perché in sosta o transito su area demaniale. Proseguono le verifiche

TORRE CHIANCA (Lecce) – Dopo i verbali di qualche ora prima, proseguono i controlli “anti suv” nelle marine leccesi, per combattere la sosta e l’accesso selvaggio da parte di vetture in zone protette o lungo la battigia. Ancora un veicolo scoperto in area demaniale, nelle ultime ore, dalle guardie zoofile Nogra e dagli operatori della Gev Endas a Torre Chianca.

Alla luce dei recenti episodi segnalati dalla nostra testata e sui quali l’Ufficio Parco di Rauccio di Palazzo Carafa ha puntato i riflettori, sono state infatti intensificate le verifiche lungo i litorali delle marine leccesi. Nel pomeriggio di mercoledì è giunta un’ulteriore sorpresa: a seguito della segnalazione di un cittadino, i volontari hanno infatti fermato un cittadino che transitava nei pressi del Bacino Idume. Fermato e poi identificato, il trasgressore è stato raggiunto dagli agenti di polizia locale, allertati immediatamente.

È scattata subito la contestazione della violazione dell’ordinanza balneare e del Codice della navigazione per il cittadino. Ma i controlli, come “promesso” da alcuni giorni, proseguiranno per tutto l’autunno, per scongiurare il reiterarsi dell’incivile fenomeno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli nelle marine: la passeggiata a ridosso del Bacino gli costa un verbale

LeccePrima è in caricamento