menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

Evade con la cocaina in tasca e citofona ai palazzi: denunciato, è tra i 25 sanzionati

Un 43enne di Taviano, domiciliato a Lecce nella casa della propria compagna, è stato sorpreso a disturbare i residenti di una zona: fermato

LECCE – Controlli senza sosta, soprattutto in vista delle festività del prossimo fine settimana. Gli agenti della questura hanno verificato gli spostamenti di centinaia di cittadini sul territorio. Sono stati monitorati anche veicoli ed esercizi, per accertare il rispetto delle misure previste dal decreto del 25 marzo scorso. Nell’arco delle ultime 24 ore, sono state 25 le persone sanzionate. Ma, tra i trasgressori, un uomo è finito nei guai anche per altro.

In particolare, il personale della squadra mobileè intervenuto in via Cimarosa, su segnalazione di un cittadino: un individuo, tuta addosso e giubbotto dal colore sgargiante e dunque riconoscibilissimo, ha pensato di ammazzare il tempo suonando i campanelli delle abitazioni della zona.  È stato sorpreso sul fatto, nei pressi dei citofoni di una palazzina. Alla vista dei poliziotti, l’uomo ha cercato di darsi alla fuga, dicendo che aveva sbagliato edificio. Versione alla quale le forze dell'ordine non hanno ovviamente creduto.

A.A., queste le iniziali del 43enne, originario di Torre Annunziata ma residente a Taviano, dal 12 marzo scorso era ristretto ai domiciliari presso la casa della compagna, per reati di  associazione a delinquere di tipo mafioso, rapina ed estorsione, commessi a Napoli nel 2007. Oltre ad essere denunciato per evasione, il 43enne  è stato sanzionato. Nel corso del controllo è stato trovato inoltre in possesso di grammi 0,49 di cocaina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento