rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Attualità Gallipoli

Controlli sul popolo delle bici e sorveglianza alla Purità, Minerva incontra il prefetto

Nuovo vertice sull’ordine e la sicurezza nelle scorse ore dopo il tragico incidente in cui ha perso la vita un giovane turista modenese. Il sindaco ha ottenuto rassicurazioni sul potenziamento dei controlli ed ha deciso di far vigilare la spiaggetta nelle ore notturne. Prioritarie le piste ciclabili

GALLIPOLI - Una fatalità e una tragedia immane che ha lasciato la Perla dello Ionio attonita e piangente. Accaduta lungo la direttrice che da via Francesco Zacà, la ex provinciale per Taviano, conduce verso il centro cittadino. Due ragazzi travolti da un'auto nella notte scorsa mentre in bicicletta stavano ritornando a casa poco dopo essere usciti da un locale in cui avevano trascorso la serata e per il 21enne modenese, Matteo Cassola, non c’è stato nulla da fare.

Un episodio funesto, che è avvenuto a Gallipoli, ma che poteva accadere in ogni dove. E che ora più che mai deve servire da monito lacerante per innalzare il livello di guardia, attenzione e responsabilità tra il popolo delle bici e una città che necessità di servizi e controlli adeguati alla pressione antropica dei vacanzieri.

In termini di innalzamento dei livelli di sicurezza il sindaco Stefano Minerva ha avuto in queste ore un nuovo incontro in prefettura: altri servizi e pattugliamenti da parte delle forze dell'ordine saranno rafforzati in aggiunta a quelli già attivi sul territorio. Un nuovo incontro operativo su ordine pubblico e sicurezza, quello di ieri.  

“Ho avuto rassicurazioni da parte del prefetto Maria Rosa Trio, che ringrazio. Altri servizi da parte delle forze dell'ordine saranno rafforzati in aggiunta a quelli già attivi sul nostro territorio” spiega Minerva, “ringrazio dunque i carabinieri, la polizia di Stato, la guardia di finanza e chi ha dato una mano e sarà d’aiuto in un momento così delicato. Grazie per lo sforzo che stanno facendo in questi giorni per la nostra città e a quelli che verranno fatti per venirci incontro”.

Ora più che mai l’amministrazione comunale  ha ravvisato un bisogno fondamentale di controllo nel centro storico e lungo il borgo, in particolare nelle ore notturne. Nel frattempo, su proposta dei residenti del centro storico, si sta predisponendo una sorveglianza notturna speciale per la spiaggia della Purità per evitare che ci siano problemi, schiamazzi, ragazzi che pernottano in spiaggia e atti vandalici.

“Ancora, avremo una stretta sugli abusivi, su chi vende alcolici in modo illecito e su chi contribuisce a peggiorare questa situazione delicata” ammonisce il sindaco Minerva.

E sul versante dei controlli sul popolo delle biciclette dal comando della polizia locale assicurano che si sta facendo tutto il possibile, e soprattutto l’appello è quello alla responsabilità di tutti per garantire sicurezza e l’incolumità della propria vita.

“Posso assicurare che già da tempo avviato tutti controlli possibili anche sugli utenti della strada che viaggiano sui velocipedi anchne nelle ore serali e notturne e che gli stessi saranno intensificati per tutto il resto della stagione” dice il comandante della polizia locale, Alessandro Leone, “anche le bici come ogni altro mezzo che circola sulla strada deve essere in regolare con le norme del codice ed essere dotato di tutte le prescrizioni necessarie come luci, campanelli e catadiottri che diventano fondamentali qualora si decida di utilizzare i velocipedi anche nelle ore serali”.

Il comandante dei vigili Alessandro Leone-2

“Quello che ritengo indispensabile per garantire la sicurezza di tutti è che vi deve essere un grande senso di responsabilità tra gli utenti della strada e anche tra i noleggiatori e chi affitta i mezzi a due ruote: il senso non è tanto evitare le sanzioni, ma come per tutti i mezzi in circolazione sulle strade bisogna essere in regola per garantire la propria incolumità e quella altrui. Chi affitta e chi usufruisce dei servizi deve richiedere mezzi regolarmente accessoriati e in linea con le prescrizioni per la circolazione stradale”.

E sul tema del popolo delle bici sabato scorso, nell’ambito di un incontro politico, lo stesso sindaco aveva ribadito: “In questi anni abbiamo fatto tanto: penso alla Cultura, al parco della Filosofia di via Firenze o al palazzetto dello sport, ma ora per Gallipoli e la sicurezza sono proprietarie le piste ciclabili”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli sul popolo delle bici e sorveglianza alla Purità, Minerva incontra il prefetto

LeccePrima è in caricamento