rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità

Covid-19, aumentano i tamponi processati: sono 233 i positivi e 80 nuovi guariti

Oltre 23mila i test analizzati nelle ultime ore e un tasso giornaliero dell’1 per cento. In provincia di Lecce 36 contagi. Stabili i ricoveri. Luoghi di lavoro e scuole favoriscono la diffusione del virus anche se con sintomi lievi. Vaccini, al via terze dosi per forze dell'ordine

LECCE - Oltre 23mila i tamponi processati nelle ultime ore nei laboratori epidemiologici della Puglia e sono 233 i nuovi casi d’infezione al coronavirus riportati nel report del bollettino regionale odierno. Per la precisione sono stati analizzati 23.525 test (con tasso giornaliero di positività dell’1 per cento) e si registra purtroppo un nuovo decesso.

Scende il numero degli attuali positivi rispetto al dato diffuso ieri, ovvero 3.910: oggi infatti il bollettino conteggia 3.830 persone attualmente positive, 80 in meno rispetto al dato precedente e quindi con un incremento dei guariti.

La situazione nei reparti ospedalieri resta ancora sotto i livelli di guardia: sono oggi 143 le persone ricoverate con sintomi in area non critica, mentre un altro paziente passa in terapia intensiva dove in totale ci sono 19 ricoverati.

Degli oltre duecentotrenta casi di contagio complessivi, 36 sono quelli riconducibili alla provincia di Lecce, 44 alla provincia di Bari, 21 alla provincia di Barletta-Andria-Trani, 38 alla provincia di Brindisi, 69 alla provincia di Foggia e 23 alla provincia di Taranto. Due i casi di residenti fuori regione. Luoghi di lavoro e scuole favoriscono la diffusione del virus, con sintomi lievi.

I soggetti totali guariti sono stati, sino ad ora, 267.510, mentre i casi totali di contagio, dall’inizio della pandemia, hanno raggiunto la quota di 278.221, di cui 32.891 quelli rilevati in provincia di Lecce.

Leggi il bollettino

Impulso campagna vaccinale

Il potenziamento della campagna vaccinale In Puglia cresce proporzionalmente al ritmo delle prenotazioni, che sono più che triplicate negli ultimi giorni. La media giornaliera delle prenotazioni di dosi booster nella settimana dal 15 al 21 novembre è stata di 6.215 al giorno. Mentre la media delle prenotazioni di dosi booster nel corso dei primi giorni di questa settimana (aggiornata alle 14 di oggi) è più che triplicata raggiungendo quota 19.053.

iForte l’impulso fornito alla vaccinazione dei cittadini con fragilità: si è riunita infatt oggi l’Unità di Coordinamento della Rete Oncologica Pugliese, alla presenza del presidente Michele Emiliano, per ribadire che ciascuna struttura ospedaliera dovrà continuare a somministrare le terze dosi ai pazienti oncologici fragili, ai loro caregivers e ai famigliari conviventi.

In provincia di Lecce 

Sono 1.217.898 le dosi di vaccino complessivamente somministrate finora a cittadini residenti in provincia di Lecce. È proseguita nella giornata di oggi la somministrazione della terza dose al personale della scuola, in sedute dedicate organizzate in sinergia con gli istituti scolastici.

In programma per lunedì prossimo l'avvio delle somministrazioni con terza dose per le forze armate e forze dell'ordine.

La campagna di vaccinazione prosegue tra hub, centri sanitari e a cura dei medici di medicina generale con 4.587 vaccinazioni effettuate nella giornata di ieri. L'86.25 per cento della popolazione, dai 12 anni in su residente in provincia, ha ricevuto una dose di vaccino e l'82.63 per cento ha completato la vaccinazione. Il 7.54 per cento ha ricevuto anche la terza dose.

Terza dose forze dell'ordine

Sono partite in Puglia le vaccinazioni con terza dose anticovid delle forze dell’ordine. Lo ha comunicato  il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Un altro passo importante della campagna vaccinale che sta coinvolgendo anche il personale di scuola e università, i centri specialistici di cura per i cittadini più fragili, gli hub vaccinali su tutto il territorio.

“Il Governo ha ascoltato le richieste delle Regioni” commenta il governatore, “spingere le persone a vaccinarsi significa limitare il numero delle vittime e tutte le conseguenze della pandemia dal punto di vista sanitario ed economico”.

“In queste ore” spiega il direttore di Dipartimento Vito Montanaro, “stiamo ulteriormente potenziando le agende per le prenotazioni e il personale sanitario impegnato nella campagna vaccinale. È un work in progress anche in vista del progressivo allargamento della platea di persone che possono accedere alla terza dose”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, aumentano i tamponi processati: sono 233 i positivi e 80 nuovi guariti

LeccePrima è in caricamento