Covid-19, sono 946 i tamponi positivi. In provincia di Lecce si supera quota 100

Processati 7.728 test con un tasso del 12,2 per cento. Nel Leccese 106 i casi positivi. Guarite altre 127 persone. Tredici i decessi che innalzano il dato ad oltre 800 morti per Covid dall’inizio della pandemia. Tredici postazioni drive through: una a Nardò e una a Taurisano

LECCE – A fronte di un numero di tamponi processati pressoché analogo a quelli di ieri (185 in più quelli odierni) sono 946 i casi positivi riportati oggi dal bollettino regionale della Puglia. Sono quelli risultati dall’analisi del campione dei 7.728 test per l'infezione da Covid-19, con un tasso del 12,2 per cento in leggera diminuzione rispetto al 13 percento fatto registrare nella giornata di giovedì. Mentre l’inserimento dei nuovi dati porta al superamento, oltre quota cento, dei casi di nuovi contagi nelle provincia di Lecce, si devono registrare purtroppo altri 13 nuovi decessi (due in provincia di Bari, due in provincia di Brindisi, sette in provincia di Foggia e due in provincia di Taranto) dopo il dato giornaliero, più alto da marzo in poi, fatto registrare ieri con ben 26 persone decedute.

Dei nuovi 946 casi di positività registrati, sono esattamente 106 quelli riconducibili alla provincia di Lecce (33 in più rispetto ai 73 caricati ieri nel sistema). Sul dato leccese influiscono in particolare i contagi dei focolai nel territorio di Taurisano, negli istituti scolastici della provincia dove oltre a qualche alunno si contano 51 casi di positività al covid-19 tra docenti e personale tecnico-amministrativo e nel campo sosta Panareo di Lecce. Sono invece 259 i casi registrati nella provincia di Bari, 109 nella provincia di Brindisi, 97 nella Bat, 291 nella provincia di Foggia e 83 nella provincia di Taranto. Gli ultimi dati hanno fatto salire il numero degli attuali soggetti contagiati in Puglia sulla soglia delle 15.629 unità.

Il numero delle persone guarite sul territorio regionale è complessivamente di 7.450 secondo i dati riportati oggi dal bollettino, 127 in più rispetto al dato di ieri. In isolamento domiciliare ci sono 14.720 persone. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati complessivamente 594.530 test per accertare la positività o meno dei possibili contagiati. I pazienti ricoverati nei reparti dedicati sono ad oggi 909, quarantadue in più rispetto al dato di ieri. Di questi i ricoverati in terapia intensiva sono ora 122. Le Asl come disposto dalla Regione stanno aumentando i posti letto. Entro domani in tutta la Puglia ne dovranno essere attivi almeno 1.100. L'emergenza riguarda soprattutto la provincia di Bari e il Foggiano, le aree più in crisi.

Il totale dei casi positivi in Puglia confermati dall’inizio della fase emergenziale, e aggiornato con il dato degli ultimi due giorni, si attesa su 23.881complessivi così ripartiti: 9.669 nella provincia di Bari; 2.579 nella provincia della Bat; 1.687 nella provincia di Brindisi; 5.718 nella provincia di Foggia; 1.697 nella provincia di Lecce; 2.365 nella provincia di Taranto. Sono 166 i casi attribuiti a residenti fuori regione. Il totale dei decessi dall’inizio della pandemia sul territorio pugliese è di 802.     

Qui il bollettino epidemiologico del 6 Novembre

Tredici nuovi drive through: anche a Nardò e Taurisano

La Regione Puglia ha comunicato che saranno 13 i nuovi drive through per l’effettuazione dei tamponi anti-covid a bordo delle automobili in Puglia, attivati in collaborazione tra la protezione civile regionale, le Asl, l’esercito italiano e la marina militare.

I drive through sono delle postazioni mobili attrezzate con tende e gazebo dove i cittadini possono effettuare i tamponi in sicurezza nella propria auto, previa richiesta da parte delle Asl, e successiva prenotazione, senza scendere dalle vetture. Le tredici postazioni si aggiungono alla rete già attiva a cura delle asl territoriali. Saranno tutte attivate in concorso con le autorità sanitarie competenti e gestite da personale sanitario e logistico della Marina e dell’Esercito.

Tra queste due nuove postazioni (dopo San Cesario di Lecce e Tricase) sono previste in provincia di Lecce e precisamente una a Nardò, presso l’ex ospedale e una a Taurisano presso l’area mercatale. E presso quest'ultima postazione il dipartimento di prevenzione della Asl ha destinato in larga parte, momentanemante, la dotazione dei tredici strumenti forniti dalla protezione civile per l'esecuzione di test antigenici rapidi per Sars-Cov-2.

In provincia di Taranto invece sono previsti due i punti: presso la Asl di via Ancona nel capoluogo e all’ospedale di Massafra. Nel Barese saranno quattro: due nell’area della Fiera del Levante, uno nell’ex ospedale di Grumo Appula e uno presso lo stadio di Conversano. Una postazione anche  a Brindisi, all’ospedale “Melli” di San Pietro Vernotico. Tre in Capitanata: due a Foggia, in via Protano, presso l’area della Camera di Commercio e in fiera, una a Manfredonia. Una postazione  nella Bat, presso l’ospedale civile di Barletta.

“Continua il lavoro di rafforzamento della rete contro il covid” dice il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, “adesso al fianco del personale delle Asl, ci sarà anche il personale sanitario e logistico dell’Esercito italiano e della Marina Militare nei nuovi punti di prelievo tamponi. È una sinergia importante, al servizio dei cittadini, perché i dipartimenti di prevenzione seguono quotidianamente migliaia di casi. Con il supporto della sanità militare saremo ancora più vicini alla popolazione in un momento nel quale unire le forze è fondamentale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “L’eredità”, Massimo Cannoletta tra bottino intascato e critiche sul web

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Percepiva il reddito di cittadinanza, ma nascondeva in casa 625mila euro

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento