Sabato, 24 Luglio 2021
Attualità

Covid, 47 nuovi contagi in Puglia e nessun decesso. Variante Delta sempre in agguato

Il bollettino rileva qualche caso in più rispetto a ieri su oltre 6200 test processati. I ricoverati sono 123, altri sei in meno nelle ultime 24ore. Anche oggi non si registrano decessi. Vaccini, garantite seconde dosi e da lunedì sospensione per 219mila prenotazioni di under 50

LECCE - Nel primo weekend di luglio il numero dei contagi giornalieri in Puglia, riscontrati sui 6.269 test effettuati, rimane pressoché stabile rispetto al dato registrato ieri: dai 43 casi positivi si è passati oggi a 47 (con un tasso pari al 0,7 per cento) e fortunatamente anche oggi non sono stati registrati nuovi decessi.

Il numero prevalente dei casi positivi sono quelli rilevati in provincia di Lecce, in cui si contano 23 nuovi contagi, mentre gli altri sono ripartiti tra i 10 in provincia di Taranto, i 4 nella provincia di  Bai e altrettanti nella provincia della Bat, e i tre a testa nelle province di Brindisi e Foggia.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.694.462 tamponi. I pazienti guariti sono 244.165  mentre i casi attualmente positivi sono ora 2.664. In ospedale si contano 123 ricoverati, sei in meno rispetto al dato di ieri. Il totale dei casi positivi confermati in Puglia dall’inizio della pandemia è di 253.471.

Per quanto concerne la campagna vaccinale intanto è stato raggiunto il tetto di 3.665.399  dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia sulla base del dato aggiornato alle 17 dal report del governo nazionale. Tali dosi rappresentano il 91,6 per cento di quelle consegnate dal commissario nazionale per l’emergenza che sono state sino ad ora 4.000.610.

In provincia di Lecce si sono raggiunte invece 672.386 dosi di vaccino somministrate mentre prosegue la campagna di vaccinazione (anche se con qualche disagio in più per la canicola di questi giorni) nei 12 punti vaccinali di popolazione, nei centri sanitari e a cura dei medici di medicina generale, negli ambulatori e a domicilio. Sono state 7.315 le vaccinazioni effettuate nella giornata di ieri.

Come già annunciato in questi giorni la riduzione delle consegne di vaccini da parte di Pfizer, circa 432mila dosi in meno solo a partire da luglio, ha costretto la Regione a rinviare a data da destinarsi oltre 219 mila prenotazioni degli under 50.

Da lunedì 5 luglio infatti le agende saranno chiuse per chi ha meno di 50 anni e chi aveva già programmato la somministrazione dovrà attendere una nuova riprogrammazione.

La Regione, per far fronte al minor numero di vaccini ha deciso di dare priorità agli over 50 e alle inoculazioni delle seconde dosi, anche perché la variante indiana, o Delta, incombe: in Puglia il virus mutato sta prendendo il sopravvento. E secondo l'ultima verifica è già presente nel 16 per cento dei tamponi positivi e, secondo gli esperti, entro poche settimane sarà dominante. Anche se la variante ancora dominante sul territorio resta quella inglese.  

Leggi qui il bollettino del 3 Luglio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, 47 nuovi contagi in Puglia e nessun decesso. Variante Delta sempre in agguato

LeccePrima è in caricamento