menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, altri 883 casi e si dimezzano i decessi. Nuovi contagi nelle scuole

Il tasso di positività sale lievemente all’8,5 per cento su oltre 10.300 tamponi processati. Il virus miete purtroppo altre 17 vittime, di cui quattro in provincia di Lecce. A Zollino e Galatina nuovi contagi negli istituti comprensivi. Pazienti positivi nella Chirurgia di Gallipoli

LECCE - La curva epidemiologica in Puglia resta costante e oggi si registrano 883 nuovi casi, su 10.374 test processati con l'incidenza del numero dei nuovi positivi che sale lievemente all'8,5 per cento rispetto a ieri (il tasso era stato del 6,8 per cento con 694 casi su un numero di tamponi pressoché analogo a quello odierno). Si dimezza invece il numero dei decessi che sono oggi appunto 17, rispetto ai 34 di ieri. Troppe ancora le morti giornaliere legale alla diffusione del virus (dall’inizio della pandemia sul territorio regionale si contano oltre 3600 vittime).

Dei 17 nuovi decessi sette sono quelli in provincia di Bari, uno in provincia della Bat, due in provincia di Foggia, quattro in provincia di Lecce, due in provincia di Taranto, più un residente fuori regione.

Degli 883 casi positivi registrati oggi in Puglia invece 342 sono quelli in provincia di Bari, 197 in provincia di Taranto, 80 in provincia di Brindisi, 96 in provincia di Foggia, 72 in provincia di Lecce (ieri se ne conteggiavano 48) e altri 89 nella provincia della Bat. Sono tre i residenti fuori regione, e due i casi di provincia di residenza non ancora nota. Il virus continua  a circolare anche in ambito scolastico e dopo il caso della scuola materna in quel di Lecce le amministrazioni comunali di Zollino e Galatina tengono sotto controllo l’evoluzione della situazione negli istituti comprensivi.    

A Zollino il sindaco Edoardo Calò conferma che i casi di positività al covid-19 in paese risultano essere tre e sono stati tutti accertati tramite tampone antigenico rapido. Si tratta di tre ragazzi, due dei quali frequentano rispettivamente la classe I e II della scuola secondaria di primo grado. Il terzo invece è iscritto ad un istituto superiore ed è in Dad dal mese di ottobre. Presso l’istituto comprensivo, chiuso per tre giorni, è stata già effettuata la sanificazione. A Galatina invece sarebbero saliti a 7 i contagi legati all’istituto del Polo 3, con cinque alunni interessati e anche due genitori. “Il virus non arriva bussando, ma certo sarebbe stato importante ascoltare la voce delle mamme e dei papà che dopo il primo contagio di una docente hanno chiesto uno screening per evitare un focolaio” scrive il consigliere Giampiero De Pascalis pronto a presentare una mozione in consiglio, “purtroppo l’indagine a tappeto è stata fatta con notevole ritardo e il risultato è quello oggi sotto gli occhi di tutti”.

Dopo il caso di metà gennaio, che aveva visto esplodere un vero e proprio focolaio covid nel reparto di Medicina, una nuova ondata di contagi ha interessato uno dei reparti dell’ospedale “Sacro Cuore di Gesù” di Gallipoli. Almeno dodici infatti i pazienti ricoverati nella divisione di Chirurgia generale che dalla sera di martedì e per tutta la giornata di oggi sono stati trasferiti presso i reparti dedicati covid tra Lecce e Galatina dopo essere risultati positivi all’infezione del virus.

Al momento secondo quanto è stato possibile appurare non risulterebbero tra l’altro dei casi di positività tra il personale medico, ma si attende ancora l’esito dei tamponi effettuati in queste ore al personale infermieristico tra cui anche gli operatori socio-sanitari. Dal presidio ospedaliero del Sacro Cuore si conferma il riscontro dei casi di positività di almeno 12 pazienti stavolta in Chirurgia, ma il reparto è rimasto comunque operativo con il blocco temporaneo di visite e ricoveri per il tempo necessario al completamento delle operazioni di sanificazione che proseguiranno anche questa notte.

Questi ultimi dati riportati nel bollettino regionale aggiornano il numero complessivo degli attuali soggetti contagiati in Puglia a 38.034, ovvero 1.154 in meno rispetto a ieri. Il numero dei guariti sul territorio regionale raggiunge quota 95.372 altri 2.020 in più rispetto al dato riportato ieri. In isolamento domiciliare ci sono 36.564 persone, il 96,2 per cento dei contagiati.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati complessivamente 1.458.849 test per accertare la positività o meno al coronavirus. I pazienti ricoverati nei reparti dedicati sono ad oggi 1.470 (il 3,4 per cento), dieci in meno rispetto alle ultime 24 ore. Il totale dei decessi sale a 3.672. Dall’inizio della pandemia ad oggi il totale dei casi positivi confermati di covid in Puglia è stato di 137.078.

Sul versante delle vaccinazioni le prenotazioni registrate sulle varie piattaforme per i vaccini anticovid-19 per i cittadini pugliesi over 80 sono circa 130mila, sulla base dei dati regisrati sino alle 18 di oggi, come comunicato dall’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco. E sono in totale 169.077 le dosi di vaccini anti Covid già somministrate in Puglia secondo l'ultimo aggiornamento del ministero della Salute. 

Qui il bollettino epidemiologico del 17 Febbraio

Piano vaccini nei comuni del Magliese

Per imprimere un’accelerazione e procedere spediti al raggiungimento del traguardo dell’immunità di gregge i comuni dell’entroterra idruntino, ovvero Bagnolo del Salento, Cannole, Cursi, Maglie e Palmariggi, come tutti i comuni provincia di Lecce, si sono attivati per avviare e realizzare il piano per la vaccinazione per influenza da Covid 19, ed hanno proposto al direttore dell’Asl delle strutture per soddisfare le necessità del piano vaccinale.

L’amministrazione di Bagnolo del Salento ha messo a disposizione come punto vaccinale i locali della guardia medica ed il piano terra della sede municipale con la sala consiliare e tutti gli spazi disponibili per creare percorsi in sicurezza. Seguirà in questi giorni il sopralluogo da parte dell'Asl che si accerterà dell’idoneità. L’amministrazione si sta coordinando con farmacie e medici di base contattando ogni singolo cittadino per sollecitare le adesioni alla campagna di vaccinazione.

Cannole ha comunicato la disponibilità della sala polifunzionale del municipio in via Aldo Moro usata già in precedenza per somministrazione dei vaccini antiinfluenzali. Cursi ha indicato la possibilità di utilizzare il centro prelievi in via De Amicis e le sale di Palazzo De Donno in piazza Pio XII.

Il comune di Maglie aveva già comunicato la disponibilità dell’ospedale vecchio, in particolare del secondo piano, inoltre, è stata segnalata l’area parcheggio di via Otranto con i locali dell’ex bar ed un container entrambi gli ambienti attrezzati secondo le caratteristiche di sicurezza richieste dal piano vaccinale. Come tutti gli altri comuni è in attesa del sopralluogo degli esperti dell’Asl.

I locali scelti, invece, da Palmariggi si trovano in Piazza Garibaldi nella sala conferenze ed in quella consiliare. Le vaccinazioni inizieranno il 22 febbraio per prenotare ogni comune si sta attivando per andare incontro alle esigenze dei cittadini che hanno difficoltà con la prenotazione online.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento