Attualità

Covid sempre più “spento” e calo dei positivi. Trasporti, la capienza passa all’80 per cento

Solo 19 i casi di contagi ravvisati su poco più di 4.300 test processati. Il numero dei casi attualmente positivi è di 8.420. Tre delle quattro vittime registrate sono nel Leccese. Vaccini, si attendono le nuove scorte di Pfizer. Con i nuovi parametri, passeggeri bus e treni oltre il 50 per cento

LECCE – L’avvio della seconda settimana in zona bianca, e in attesa di sdoganare l’uso delle mascherine all’aperto dal prossimo mese di luglio, porta di dote alla Puglia una capacità di contagio sempre più fioca da parte del covid-19, il che non autorizza ovviamente nessuno ad abbassare la guardia e mantenere le precauzioni di base mentre prosegue la campagna vaccinale.

Il bollettino regionale odierno attesa che su 4.356 test effettuati per l'infezione da covid-19solo 19 sono i casi positivi registrati, con un tasso di incidenza giornaliera sceso allo 0,43 per cento. Di questi casi, uno è riconducibilealla provincia di Bari, undici alla provincia di Brindisi, uno alla provincia di Foggia, due alla provincia di Lecce e  cinque alla provincia di Taranto. Un caso già registrato nella provincia della Bat è stato riclassificato e attribuito.

Si contano ancora quattro decessi di cui tre nella provincia di Lecce e uno nella provincia di Taranto che innalzano la quota delle vittime totali a 6.609. I pazienti guariti raggiungono la quota complessiva di 237.853, mentre i casi attualmente positivi sono scesi sino a 8.420. Anche il numero dei pazienti ricoverati in ospedale è diminuito ancora, sono ad oggi 195. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.619.454 test e il totale dei casi positivi dall’inizio della pandemia è stato di 252.882

Leggi qui il bollettino del 16 Giugno

Prosegue la campagna vaccinale anche lo slittamento paventato dal commissario Figliulo  delle consegne delle nuove scorte dei lotti Pfizer potrebbe portare ad un rallentamento, ma solo per le prime vaccinazioni. Per i richiami le scorte in Puglia sono già garantite secondo  il programma delle Asl territoriali.

Al momento sono 3.183.558 le dosi di vaccino anticovid somministrate sul territorio pugliese sulla base del dato aggiornato alle 17 dal report del governo nazionale. Tali dosi rappresentano il 93,7  pere cento di quelle consegnate dal commissario nazionale per l’emergenza che sono state  3.398.689.

In provincia di Lecce prosegue la campagna di vaccinazione nei 12 hub di popolazione, nei centri sanitari e a cura dei medici di medicina generale, negli ambulatori e a domicilio: circa 6mila anche ieri le vaccinazioni effettuate.

Di queste 599 nella struttura operativa territoriale della protezione civile di Campi Salentina, 438 nel complesso Euroitalia di Casarano, 644 nel Pta di Gagliano del Capo, 372 nel Centro polivalente comunale di Galatina, 251 nella palestra del liceo Scienze Umane del “Quinto Ennio” di Gallipoli, 405 nel palazzetto dello sport di Lecce, 335 nel museo Sigismondo Castromediano di Lecce, 433 nella caserma Zappalà di Lecce, 274 nell'edificio comunale “Mercato delle Idee” di Muro Leccese, 532 nella rssa comunale di Martano, 482 nello stabile della zona industriale di Nardò e 388 nel centro aggregazione giovanile di Spongano.

Continua la vaccinazione dei pazienti “fragili” più piccoli, con un'età compresa tra i 12 e i 15 anni. Oggi hanno ricevuto la prima dose di vaccino nel punto vaccinale Dea, 32 adolescenti tra pazienti allergici e loro fratelli e sorelle

Bus e treni, capienza passa da 50 a 80 per cento

A seguito del confronto tra il Governo e il ministero della Salute, nonché della conferenza delle Regioni e Provincie autonome, la capienza massima sui treni, gli autobus e mezzi pubblici della Regione Puglia, sulla base dei nuiovi parametri legati al contagio, passa dal 50 all’80 per cento dei posti consentiti dalla carta di circolazione dei mezzi stessi.

Gli allentamenti delle restrizioni hanno conseguentemente fatto aumentare il coefficiente di riempimento dei mezzi del trasporto pubblico regionale e locale che risponde all’incremento della mobilità e dei passeggeri determinata dal passaggio della Regione Puglia in zona bianca.

Le nuove disposizioni per l’esercizio dei servizi di trasporto pubblico locale, sono state inoltrate dall’assessore ai Trasporti e mobilità sostenibile, Anita Maurodinoia, alle prefetture, ai sindaci dei Comuni, alle Provincie e alle società di trasporto pubblico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid sempre più “spento” e calo dei positivi. Trasporti, la capienza passa all’80 per cento

LeccePrima è in caricamento