Attualità

Covid, test ridotti: in Puglia altri 21 morti e 145 nuovi contagi

Poco più di 4300 i tamponi processati. Quasi dimezzata l’incidenza giornaliera dei positivi e scende a 90 la media dei casi ogni 100mila abitanti negli ultimi sette giorni. Nuovamente in aumento i decessi. I pazienti ricoverati sono 1.223

LECCE - La riduzione del numero dei tamponi processati, come ogni inizio settimana, pari a 4.330 porta all’assottigliamento dell’incidenza della positività giornaliera e anche della media settimanale ogni 100mila abitanti in Puglia. Il bollettino regionale riportata 145 casi positivi, con un tasso del 3,3 per cento pressoché dimezzato rispetto al 5,8 per cento di ieri. Risale però il numero dei decessi che oggi sono 21: tre in provincia di Bari, due in provincia di Brindisi, sei nella provincia della Bat, otto in provincia di Foggia e due in provincia di Taranto.

L'incidenza dei casi positivi in Puglia è scesa a quota 90,2 casi ogni 100mila abitanti da lunedì scorso e rispetto a ieri anche l'indicatore nel Salento subisce un ridimensionamento: da 110 di ieri a 98 casi la media di incidenza negli ultimi sette giorni.

I nuovi contagi registrati sono 23 in provincia di Bari, 23 in provincia di Brindisi, 11 nella provincia della Bat, 33 in provincia di Foggia, 52 in provincia di Lecce e 3 in provincia di Taranto.

Il numero delle persone guarite sul territorio regionale raggiunge quota 202.584 con un incremento di 1.215 nelle ultime 24 ore. In isolamento domiciliare ci sono 36.404 persone, il 96,8 per cento dei contagiati. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati complessivamente 2.385.103 test per accertare la positività o meno al coronavirus. Il totale dei decessi sale a 6.283.

Dall’inizio della pandemia ad oggi il totale dei casi positivi confermati di covid in Puglia è stato di 246.494. Gli attualmente positivi in Puglia sono 37.627. I pazienti ricoverati oggi sono 1.223 (pari al 2,9 per cento).

Leggi il bollettino del 17 maggio

Sono state circa 6.700 le dosi di vaccino somministrate ieri in provincia di Lecce, per un totale di poco meno di 378mila dall’inizio della campagna. Oltre 250mila sono i salentini con copertura almeno parziale. A quota 47.850 - di cui 34.606 prime dosi - le dosi finora inoculate da parte dei medici di medicina generale.

Per quanto riguarda gli over 80 prima dose per il 91,79 percento della platea di riferimento; per la fascia di età tra i 79 e i 70 la copertura è dell’86,81 percento; per i cittadini tra i 69 e i 60 è del 54,26 percento.

Prosegue la vaccinazione con prime e seconde dosi dei pazienti fragili, da parte dei medici o dei centri di cura, in base alla patologia: sono 51.689 le dosi - di cui 36.416 prime dosi - quelle finora somministrate a persone vulnerabili per patologia.

Il dato generale in Puglia attesta 1.883.294 dosi di vaccino somministrate sino ad oggi, con aggiornamento alle 17.30 dal report del governo nazionale. Sono state 1.985.624 le dosi consegnate dal commissario nazionale per una percentuale del 94,8 per cento.

Da oggi alle 14 la campagna vaccinale si è allargata ulteriormente, coinvolgendo i cittadini della fascia d’età 40-49 anni con l’avvio delle prenotazioni per i nati tra il 1970 e il 1973. Per le classi di età aperte oggi hanno prenotato finora in 14.324.

Sono partite le attività delle Asl di ricerca attiva della quota residua di cittadini che per età o fragilità sono estremamente vulnerabili al fine di completare la fascia delle persone più fragili.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, test ridotti: in Puglia altri 21 morti e 145 nuovi contagi

LeccePrima è in caricamento