Covid19, cinque nuovi contagi in Puglia. Allarme rientrato a Cardiochirurgia

Anche oggi zero contagi in provincia di Lecce, ma si rialza l’asticella dei casi positivi nel territorio regionale che conta anche due nuovi decessi. Al Fazzi reparto a pieno regime dopo il caso del paziente operato e tornato temporaneamente positivo

LECCE - La provincia di Lecce segna ancora il passo in linea con le ultime confortanti settimane e non registra ulteriori variazioni in aumento di contagi (sono 11 i casi ancora attivi sulla base del report della Asl, ma si attende anche la conferma su un caso di una paziente, ex ospite della rsa di Soleto e ricoverata a Scorrano che si sarebbe ripositivizzata nelle ultime ore tanto da far scattare il protocollo di sicurezza con nuovi tamponi effettuati su degenti e operatori sanitari di cui si attende il responso e il trasferimento dell’anziana a Galatina), ma il rendiconto del bollettino epidemiologico si incrementa di cinque nuovi casi di positività al virus registrati nelle province di Bari, Brindisi e Foggia. Mai abbassare la guardia quindi come più volte ribadito, il livello di attenzione e responsabilità deve rimane alto. Si contano  anche due nuovi decessi di persone affette da coronavirus: uno in provincia di Bari e uno nella provincia di Foggia.

Continua ad aumentare comunque il dato dei guariti e dimessi in tutta la regione che tocca oggi la quota totale di 3.765, più trentotto rispetto al dato diramato ieri. Cinque come detto i casi di positività registrati sulla scorta dei tamponi processati negli ultimi giorni: oggi sono stati 1.834 i test registrati in base ai responsi delle ultime ore nei laboratori pugliesi, con tre casi positivi nella provincia di Foggia, uno nella provincia di Bari, e uno nella provincia di Brindisi. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 160.662 test per l'infezione da Covid-19.

Con i due decessi delle ultime ore è salito a 540 il conteggio complessivo delle vittime sul territorio pugliese dall’inizio della pandemia, mentre sale ancora il numero dei guariti e dimessi: dai 3.727 di ieri si è passati ai 3.765 (più 38) nell’ambito dei dati diffusi oggi. Cala vistosamente anche il numero delle persone ricoverate che sono attualmente 33. In tutta la Puglia i soggetti attualmente positivi sono ancora 220 a fronte dei 4.525 casi totali accertati sul territorio regionale dall’inizio della pandemia.

Consulta qui il Bollettino epidemiologico

Cardiochirurgia del Fazzi, allarme rientrato

Nella serata di ieri intanto è ritornato a pieno regime il reparto di Cardiochirurgia del “Vito Fazzi” di Lecce. Mercoledì sera infatti il direttore medico del presidio ospedaliero leccese aveva disposto il blocco dei ricoveri a causa della ripositivizzazione al Covid-19 di un paziente operato e ricoverato nel reparto in questione, risultato poi nuovamente negativo nel tampone successivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In 48 ore tutti i locali sono stati sanificati e i tamponi, 109 in totale, effettuati su pazienti e operatori in servizio sono risultati tutti negativi. L’intervento pianificato della Asl e della direzione dell’ospedale e di tutte le professionalità coinvolte ha reso possibile, in tempi rapidi e in sicurezza, lo sblocco dei ricoveri in un reparto rilevante per la salute dei cittadini. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • La collisione, la caduta e la barca che affonda. “Sentivo il risucchio dell’elica”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento