Attualità Gallipoli

Demolizione e ricostruzione dell’ex Nautico: ok della Provincia al nuovo progetto

Dopo l’abbattimento dell’immobile degradato di via Gramsci entro un paio d’anni è prevista la costruzione del nuovo edificio scolastico innovativo e funzionale per 375 alunni. Interventi anche per il liceo Quinto Ennio

GALLIPOLI - Nuovo e importante passo di avvicinamento per la demolizione della vecchia sede e la successiva ricostruzione del nuovo istituto Nautico di Gallipoli. Un nuovo passo avanti ufficiale  quello sancito mercoledì scorso: è stato infatti firmato dal presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva, il via libera al progetto di fattibilità tecnica ed economica di demolizione e ricostruzione della sede scolastica di via Grasmci, redatto dalla società Atiproject, per un importo complessivo di 12.385.938 euro.

La nuova sede scolastica sarà dotata di 15 aule per ospitare sino a 375 alunni, dieci laboratori, una palestra, la biblioteca, il planetario, con la zona amministrativa, auditorium, servizi, e campo di pallavolo esterno, su una superficie complessiva di 4.204 metri quadri, di cui 1.914 coperti.

Gallery-01-scaled-2 

“Sono estremamente soddisfatto del risultato ottenuto per l’edilizia scolastica salentina. Quella che riguarda l’istituto Nautico di Gallipoli è stata una delle procedure più complesse mai affrontata dalla Provincia di Lecce. Un risultato storico, frutto della sinergia tra la componente tecnica dell’ufficio di Edilizia scolastica e l’impegno istituzionale del presidente Minerva, che ha saputo accompagnare politicamente questo complesso percorso” spiega il consigliere provinciale delegato al Patrimonio, Edilizia e rete scolastica, Ippazio Morciano.

Entro un paio d’anni le opere di abbattimento e ricostruzione della sede scolastica saranno realtà. I tecnici e responsabili della Atiproject srl, con sede a Pisa, che nel febbraio scorso si è aggiudica l’appalto per la progettazione del nuovo istituto, stanno proseguendo in queste settimane con i rilievi utili per la successiva fase della demolizione dell'edificio e si è svolto anche un primo incontro, inerente lo studio di progettazione, per la  ricostruzione del nuovo Nautico (per una spesa complessiva di oltre 9milioni e 800 mila euro) anche con la dirigenza scolastica retta da Paola Apollonio.

Ad oltre un anno dalla pubblicazione dell’avviso di gara l’ente di Palazzo dei Celestini, proseguendo nel suo impegno in favore dell’edilizia scolastica, ha compiuto ora un ulteriore e importante passo in avanti nella realizzazione del progetto di abbattimento e ricostruzione dell’immobile. La progettazione definitiva è già pronta ed avviata dunque, e la società ha già elaborato le tavole tecniche che rendono l’idea nella nuova e funzionale veste della sede scolastica che risorgerà nella stesso luogo, tra via Gramsci e la zona della Giudecca, in cui oggi campeggia il malandato immobile dell’ex Nautico.

Gallery-02-scaled-2

“Superando numerosi ostacoli e grazie ad un intenso lavoro tecnico,” prosegue il consigliere Morciano, “gli uffici provinciali hanno centrato l’obiettivo: demolire l’edificio esistente e sostituirlo finalmente con una struttura innovativa dal punto di vista architettonico, impiantistico, tecnologico, dell’efficienza energetica e della sicurezza strutturale e antisismica, caratterizzata dalla presenza di nuovi ambienti di apprendimento e dall’apertura al territorio”.

A chiarire l’iter seguito è anche il dirigente del Servizio edilizia, programmazione rete scolastica e patrimonio, Dario Corsini. “Abbiamo dovuto affrontare una procedura molto complessa a causa della farraginosità delle norme relative al finanziamento dell’opera” spiega il dirigente provinciale, “erogato dal ministero dell’Istruzione e della ricerca, attraverso l’Inail, che non prevedevano la copertura finanziaria della fase progettuale. Quindi, la Provincia ha chiesto ed è riuscita ad ottenere un ulteriore finanziamento dal ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, così da assicurarsi la copertura finanziaria delle spese di progettazione”.

Gallery 06-2

Interventi al liceo “Quinto Ennio”

Un altro investimento in favore dell’edilizia scolastica promosso in queste ore dalla Provincia è destinato anche all’istituto “Quinto Ennio”. L’appalto per i lavori di rifacimento del solaio della palestra e il risanamento dei prospetti su via Buccarella e su via Stevens, delle sede centrale del liceo gallipolino, è stato aggiudicato in via definitiva alla ditta De.Pa Restauri srls, con sede a Trani, per un importo complessivo di 188.918 euro.

Alla gara hanno partecipato 45 operatori economici. L’intervento avrà una durata fissata in 150 giorni e, come si legge nella relazione progettuale, sarà in grado di migliorare sensibilmente la sicurezza dell’edificio grazie al rifacimento del solaio della palestra posta all’interno del plesso scolastico, restituita così alla fruizione degli studenti, e grazie anche al risanamento e alla riqualificazione dei prospetti laterali dell’immobile, in particolar modo nel consolidamento dei cornicioni degli stessi prospetti e dei portali di ingresso sulle due vie.

Inoltre, collegato all’intervento sulla palestra, è previsto l’adeguamento dell’impianto elettrico e di illuminazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Demolizione e ricostruzione dell’ex Nautico: ok della Provincia al nuovo progetto

LeccePrima è in caricamento