menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mascherine chirurgiche gratuite: disponibili 20mila unità per nuovi beneficiari

Dopo alcuni giorni con priorità ai titolari di alcuni tipi di esenzione per reddito e agli invalidi, il ritiro è stato allargato ad altri aventi diritto

LECCE - Fase due anche per la distribuzione gratuita delle mascherine chirurgiche: da martedì, nella farmacie e parafarmacie della città, le potranno ritirare, previa esibizione della tessera sanitaria, i cittadini che sono esenti dal pagamento del ticket sanitario, per patologie con codice TOT04 e TOT05, e coloro che ne sono esenti per reddito, con codici E01, E94, E95 ED E96, fino ad esaurimento scorte. 

La consegna dei 25mila dispositivi donati dalla comunità cinese residente nel Salento era stata inizialmente riservata ai titolari di esenzione per reddito con codice E02, E03, E04 e agli invalidi con codice TOT01, TOT02. Si tratta di un bacino di utenza di circa 13mila persone, ciascuna delle quali avrebbe potuto ritirare due mascherine. L'andamento registrato dall'inizio della distribuzione, cioè da venerdì, è stato al di sotto delle attese - sono state ritirate 4670 unità - e così l'amministrazione comunale ha deciso di allargare la platea dei beneficiari. 

La prima fase è stata accompagnata da un disguido: nel database messo a disposizione di farmacie e parafarmacie, ricavato dai sistemi informatizzati delle autorità sanitarie, alcuni cittadini titolari di esenzione non comparivano. Per questo si sono verificati casi di mancata consegna. Per ovviare a questo problema, il Comune ha messo a disposizione la protezione civile: con una telefonata, e dopo una verifica dell'effettiva presenza dei nominativi nelle liste, le mascherine saranno consegnate al domicilio degli aventi diritto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento