Speranza da una tragedia

Donati gli organi del 22enne deceduto dopo l'incidente: era la sua volontà

Il giovane morto nel reparto di Anestesia e Rianimazione del “Vito Fazzi” aveva espresso in vita il consenso alla donazione. Prelevati cuore, fegato, pancreas, reni, polmoni e cornee

LECCE – Cuore, fegato, pancreas, reni, polmoni e cornee: sono gli organi e i tessuti espiantati dal corpo di un 22enne - deceduto nel reparto di Anestesia e Rianimazione del “Vito Fazzi” di Lecce - per poi essere trapiantati nei beneficiari che sono in lista d'attesa. 

Alessio De Giorgi, morto ieri per le conseguenze di un grave incidente stradale, aveva espresso in vita il consenso alla donazione: si tratta, infatti, di un’opzione possibile anche al momento del rilascio della carta di identità (qui tutte le modalità per esprimere in vita il proprio consenso alla donazione post mortem).

L’espianto ha impegnato il personale del reparto, che è diretto da Giuseppe Pulito, ma anche medici di diverse discipline, operatori di sala e tutto il personale, autisti compresi, impegnato nelle varie delicate fasi del percorso di donazione di cui è coordinatrice ospedaliera Donatella Mastria.

A tutti coloro che si sono spesi nelle scorse ore per la buona riuscita dell'iter, la Direzione strategica di Asl ha espresso gratitudine, manifestando al contempo cordoglio per i familiari del 22enne prematuramente scomparso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donati gli organi del 22enne deceduto dopo l'incidente: era la sua volontà
LeccePrima è in caricamento