rotate-mobile
Attualità Scorrano

Donazione di organi all'ospedale di Scorrano: espiantato fegato di un 79enne

I familiari dell'uomo, deceduto a seguito di emorragia cerebrale, hanno dato il loro consenso. Dalla Toscana è giunta un'equipe per coadiuvare il personale di Anestesia e Rianimazione, diretto da Filippo De Rosa

LECCE - Nell'ospedale di Scorrano è stato realizzato un espianto di fegato da un paziente di 79 anni, deceduto a seguito di una emorragia celebrale.

Le operazioni sono durate circa 17 ore, dalle 13 del 7 dicembre alle 6 del mattino del giorno dell'Immacolata, e hanno impegnato gli operatori del reparto di Anestesia e Rianimazione, diretto da Filippo De Rosa, coadiuvati da un'equipe chirurgica di un centro trapianti della Toscana, regione nella quale l'organo è stato poi trapiantato.

Costante il supporto della direzione medica del "Veris Delli Ponti" ,diretto da Osvaldo Maiorano, e di tutti i servizi ospedalieri, compresi quelli di laboratorio, che hanno contribuito alla riuscita della donazione, sotto il coordinamento del Centro regionale dei trapianti.

La donazione è stata resa possibile dal consenso dei familiari, una volta accertata la morte encefalica secondo le disposizioni di legge. "Ringrazio tutto il personale, a vario titolo coinvolto in un intervento così complesso - ha dichiarato De Rosa -. Abbiamo svolto un lavoro di squadra determinante: l'ospedale di Scorrano si è fatto corpo unico per effettuare con successo questo prelievo, ringrazio anche la Direzione generale per aver messo a disposizione professionisti da altri nosocomi salentini. Anche i piccoli ospedali possono essere delle risorse vitali e questo intervento ne è la dimostrazione di cui sono fiero".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donazione di organi all'ospedale di Scorrano: espiantato fegato di un 79enne

LeccePrima è in caricamento