menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I pacchi alimentari donati dai cittadini.

I pacchi alimentari donati dai cittadini.

Leccesi dal cuore grande: 458 pacchi alimentari consegnati in soli tre giorni

I volontari continuano a lavora senza sosta, presso il Centro operativo comunale. Solo ieri 102 confezioni di cibo ad altrettante famiglie

LECCE – Sale a 458 il numero dei pacchi alimentari consegnati, nel giro di soli tre giorni, ai cittadini più bisognosi del capoluogo salentino. Prosegue senza sosta questa sorta di maratona denominata non a caso “Lecce solidale”. I volontari continuano a lavorare incessantemente presso il Centro operativo comunale nel rione San Lazzaro.

È qui che, come è ormai noto, il Comune di Lecce (assieme alla protezione civile) ha allestito un'area per lo stoccaggio di generi alimentari che i cittadini e le associazioni possono donare a coloro che si trovano in condizioni di bisogno. Il grande cuore dei cittadini e delle associazioni ha consentito la consegna, nella sola giornata di ieri, di 102 pacchi alimentari per un totale pari a 458 dal giorno dell’apertura del centro, avvenuta domenica 29 marzo. Pasta, latte, scatolame, prodotti per l’igiene personale e per la prima infanzia e molto altro. Tutto ritirato a domicilio dai volontari che possono essere raggiunti ai seguenti numeri aggiornati: 327 7348756 – 334 6806218 – 0832 682040 – 0832 682464 – 0832 682468.COC Via Giurgola-2

A questi stessi numeri i cittadini in difficoltà possono contattare le associazioni per ricevere aiuto.  Sul sito istituzionale del Comune di Lecce è inoltre disponibile un elenco delle associazioni caritatevoli che hanno aderito all’iniziativa “Lecce solidale”, il cui impegno può essere sostenuto direttamente attraverso una donazione. “Voglio ringraziare i volontari della protezione civile - dichiara l’assessore alla protezione civile, Sergio Signore - e di tutte le associazioni coinvolte nel progetto Lecce Solidale. Voglio ringraziare i cittadini che stanno contribuendo con le loro donazioni, indispensabili perché nessuno venga lasciato da solo e indietro in questo momento così complesso in cui aumenta il numero delle persone in stato di bisogno. Stiamo dimostrando che solo lavorando di squadra, collaborando, ciascuno per quello che può, possiamo superare questa dura prova”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
LeccePrima è in caricamento