menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della donazione da parte dei carabinieri di Gallipoli.

Un momento della donazione da parte dei carabinieri di Gallipoli.

Carabinieri bussano alla porta degli scolari più bisognosi: per loro tablet e computer

L’iniziativa da parte delle scuole e e dei militari ad Aradeo, Neviano e Casarano: gli istituti hanno consegnato loro i dispositivi destinati ai bimbi

ARADEO- Sorpresa per i piccoli scolari di Neviano, Aradeo e Casarano. I carabinieri si presentano a casa dei bambini: consegnano loro dei tablet per poter seguire le lezioni scolastiche a distanza. Nei giorni scorsi, infatti, i militari di Neviano e Aradeo hanno ricevuto una richiesta da parte della dirigente dell’istituto comprensivo statale, Carmela Cezza: quella della consegna di dispositivi informatici agli alunni del luogo, appartenenti a famiglie bisognose e in difficoltà nel poter seguire via web i propri insegnanti. L’attenzione è stata rivolta particolarmente ai bambini affetti da disabilità.

I militari dell’Arma, collaborativi, hanno ritirato gli apparecchi elettronici dalla scuola e hanno raggiunto le abitazioni dei bimbi: tre computer e 29 tablet per quelli residenti nel comune di Aradeo e 12 per coloro che sono residenti nel Comune di Neviano. Soddisfazione per il gesto dalla dirigente così come da parte delle famiglie e dai piccoli scolari. Felici i bambini che, superato il primo stupore nel  vedere i carabinieri alla porta, hanno accolto la consegna di dispositivi necessari per poter seguire la lezione in tempi di Covid.

Iniziativa simile anche dai carabinieri della compagnia di Casarano. Per garantire alle famiglie più bisognose la continuità didattica per i loro figli, alcuni dirigenti scolastici pugliesi, tra cui quella del secondo polo didattico della cittadina del basso Salento hanno richiesto l’aiuto dei militari dell’Arma per consegnare presso le residenze degli studenti oltre 35 tra tablet e computer. Diverse pattuglie hanno eseguito la consegna a domicilio degli strumenti informatici alle famiglie, per sottolineare l'importanza di questa azione di collaborazione tra amministrazioni pubbliche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento