Emergenza sangue negli ospedali, donazioni lampo dei militari dell’Esercito

La Scuola di Cavalleria in prima linea risponde all’appello del primario di Ematologia del Fazzi e organizza la campagna delle donazioni volontarie che proseguirà sino ad aprile

LECCE - L’emergenza e le cautele imposte per frenare il possibile contagio da Coronavirus si sono riverberate anche in un calo considerevole delle donazioni volontarie di sangue tanto da creare una situazione preoccupante presso gli ospedali e i centri trasfusionali della provincia di Lecce. Ecco perché onde evitare l’acuirsi di una vera e propria “emergenza sangue” il primario della Unità operativa di ematologia del Vito Fazzi, Nicola Di Renzo, ha lanciato una richiesta d’aiuto, esortando i cittadini e le varie associazioni di volontari del territorio a recarsi presso l’ospedale per effettuare una donazione ematica.

Appello al quale oltre ai sodalizi dei donatori di sangue ha subito risposto in maniera fattiva e capillare la Scuola di Cavalleria di Lecce che negli ultimi anni è sempre stata in prima linea nella donazione del sangue in diverse occasioni (dalla staffetta di donazioni in occasione della Festa di San Giorgio Martire, patrono dell’Arma di Cavalleria, alla maratona interforze "Insieme per la vita", per citare gli ultimi eventi), ed ha prontamente diffuso la notizia tra i militari dei propri reparti, che, animati dai valori di solidarietà e partecipazione attiva verso la comunità salentina, hanno garantito la proprio disponibilità.

Già da mercoledì infatti, in poche ore, è stata organizzata una campagna di donazioni volontarie, strutturata per garantire un continuo approvvigionamento di sacche ematiche nell’immediato e anche nei prossimi mesi. L’attività ha avuto inizio il 4 marzo, con la presenza di 25 militari, fra i quali il comandante dell’istituto, il generale Angelo Minelli, e proseguirà fino al 22 aprile prossimo, in accordo con una calendarizzazione pianificata con il direttore medico Gianpiero Frassanito. Altri cento militari sono già pronti  alle prossime donazioni  con l’auspicio che tale esempio venga seguito da molti cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Anziana madre non ha sue notizie da giorni e chiede aiuto: 49enne trovato senza vita

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

Torna su
LeccePrima è in caricamento