Esercito: donazione di sangue a Lecce

I militari del reggimento Cavalleggeri di Lodi (15°) hanno effettuato una donazione di sangue a favore dell’ospedale di Lecce per sopperire alla carenza di sacche ematiche

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Lecce, 10-11 febbraio 2021. Il reggimento Cavalleggeri di Lodi (15°) di Lecce, unità dell’Esercito alle dipendenze della Brigata “Pinerolo”, hanno partecipato ad una raccolta di sangue presso l’Ospedale “Vito Fazzi” raccogliendo l’appello del Reparto di ematologia e medicina trasfusionale che ha evidenziato una significativa diminuzione di donazioni durante questo periodo di emergenza sanitaria.

Il Direttore del Reparto, Dott. Di Rienzo, ha ringraziato il Comandante di reggimento, Colonnello Francesco Serafini, che ha partecipato alla donazione, per le numerose unità di sangue raccolte, chiedendo di estendere la propria gratitudine a tutti i Cavalleggeri per il prezioso contributo ed il grande gesto di generosità. Con questa iniziativa i militari dell’Esercito danno un contributo tangibile per fronteggiare la carenza di sangue ed emoderivati necessari alla cura di specifiche patologie.

Il Colonnello Serafini ha sottolineato come questo semplice gesto di altruismo evidenzi il lato umano di chi quotidianamente è impegnato a servire il Paese, contribuendo in ogni modo a salvaguardare la vita altrui soprattutto in momenti di particolare difficoltà.

Torna su
LeccePrima è in caricamento