rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Attualità

Feste patronali: lavoro e tradizioni da due anni nella bolla del Covid

Le associazioni di categoria, in rappresentanza di comitati, bande, luminaristi, fuochisti, giostrai, artigiani e venditori ambulanti chiedono a gran voce di poter pianificare e ripartire

LECCE - Più che giustificata dall'emergenza sanitaria, sembra frutto di una volontà politica il prolungarsi dello stallo che in Puglia interessa le manifestazioni religiose e le processioni. Almeno così la pensano i sottoscrittori di una lettera inviata alla Regione Puglia e alla Conferenza Episcopale Pugliese: lo scopo della missiva è di ottenere risposte chiare per pianificare i mesi a venire e porre le basi della ripartenza di un settore che include luminaristi, fuochisti, giostrai, artigiani, ambulanti e, naturalmente, comitati e bande.

L'istanza è stata firmata da Graziano Cennamo (presidente di PugliArmonica APS), Benedetto Grillo (presidente dell’Associazione Nazionale Bande da Giro), Giuseppe Truppa (delegato regionale Associazione Pirotecnica) e Vito Maraschio (presidente dell’Associazione Luminaristi Pugliesi). La richiesta è quella di "cercare un confronto costruttivo e trovare una soluzione percorribile” per rimettere in moto quella macchina che offre opportunità di lavoro me che è anche veicolo di cultura e di promozione del territorio. 

I firmatari lamentano la minore attenzione riservata, in termini di ristori, al loro comparto: le misure stanziate sono insufficienti e la morsa dell'inattività sta stringendo molti operatori. Viene ricordato anche che le indicazioni del giugno 2020 del Comitato tecnico scientifico consentono lo svolgimento delle manifestazioni religiose previa adozione di norme anti contagio, ma anche che in altre regioni del Mezzogiorno si svolgono già regolarmente. In ballo, si spiega, vi è tutto il comparto della tradizione popolare pugliese per cui la sollecitazione è quella di convocare un tavolo tecnico che consenta di programmare per tempo le tante date estive. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Feste patronali: lavoro e tradizioni da due anni nella bolla del Covid

LeccePrima è in caricamento