Sabato, 13 Luglio 2024
La donazione / Copertino

Ospedale di Copertino, duecentomila euro per potenziare il pronto soccorso

Grazie a una raccolta fondi tra soci e correntisti della Bcc di Leverano attivata l’osservazione breve intensiva nel nosocomio salentino per rafforzare la rete dell’emergenza urgenza

COPERTINO – Duecentomila euro donati per potenziare il pronto soccorso dell’ospedale di Copertino: nel marzo 2020, in piena emergenza sanitaria Covid-19, la banca di Credito Cooperativo di Leverano aveva lanciato una raccolta fondi, tra soci e correntisti, donando la cifra ad Asl Lecce per il potenziamento/allestimento della terapia intensiva nel nosocomio salentino.

Cessata la pandemia, la nuova pianificazione ospedaliera regionale ha dato peculiare rilievo alla rete dell’emergenza urgenza. Pertanto la donazione ha trovato la sua ricollocazione naturale nel migliore utilizzo possibile per il futuro del presidio ospedaliero di Copertino, ovvero il potenziamento del pronto soccorso che diventa punto di riferimento per un bacino di utenza, soprattutto in estate, molto vasto.

Sono stati così attivati 4 posti letto di osservazione breve intensiva (OBI), come previsto dalla Regione Puglia. L’area Obi si trova in prossimità del pronto soccorso ed è formata da 4 letti elettrocomandati antidecubito e 4 monitor multiparametrici completi di centrale di monitoraggio di ultima generazione. I lavori di adeguamento, propedeutici all’attivazione dei posti, hanno coinvolto l’ampliamento degli spazi dedicati al Pronto Soccorso attraverso l’accorpamento di un ambiente della Radiologia.

L’osservazione breve intensiva costituisce una modalità di gestione delle emergenze-urgenze per pazienti con problemi clinici acuti ad alto grado di criticità ma a basso rischio evolutivo, oppure a bassa criticità ma con potenziale rischio evolutivo, aventi un’elevata probabilità di reversibilità, con necessità di un iter diagnostico e terapeutico non differibile e/o non gestibile in altri contesti assistenziali.

Questa modalità, caratterizzata da un’alta intensità assistenziale, per il notevole impegno del personale medico ed infermieristico, l’esecuzione di accertamenti diagnostici, il monitoraggio clinico e la pianificazione di strategie terapeutiche, viene erogata in un arco di tempo definito e limitato, per individuare il livello di trattamento assistenziale più idoneo.

Le funzioni si realizzano in osservazione clinica, terapia a breve termine di patologie a complessità moderata, possibilità di approfondimento diagnostico - terapeutico finalizzato al ricovero appropriato o alla dimissione. Le conseguenze attese sono rappresentate dal miglioramento dell’appropriatezza dei ricoveri e da una maggiore sicurezza nelle dimissioni da pronto soccorso. Dal punto di vista organizzativo l’OBI è una unità funzionale del pronto soccorso.

“Ringrazio la Bcc di Leverano per la sensibilità e la generosità – dichiara il direttore generale Asl di Lecce, Stefano Rossi -, per aver deciso in un momento così drammatico come l’emergenza pandemica di promuovere una raccolta fondi per l’ospedale di Copertino. Allo stesso modo ringrazio sentitamente i soci e i correntisti che hanno destinato una parte dei propri risparmi a una causa così nobile”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale di Copertino, duecentomila euro per potenziare il pronto soccorso
LeccePrima è in caricamento