rotate-mobile
edilizia scolastica / Parabita

Oltre 15 milioni di euro grazie ai fondi Pnrr: il “Giannelli” sarà ricostruito

Entra in graduatoria utile uno dei progetti presentati dalla Provincia di Lecce per ottenere il finanziamento per le scuole innovative. L’istituto di Parabita sarà demolito e poi riedificato e diventerà il nuovo Polo delle Arti del Sud Salento

PARABITA - Va in porto una delle proposte progettuali candidate dalla Provincia di Lecce all’avviso pubblico nell’ambito delle risorse del Pnrr destinate all’edilizia scolastica. Nell’ambito della graduatoria resa nota dal ministro dell’istruzione per la realizzazione delle nuove scuole innovative, sostenibili, sicure  e inclusive, figura infatti il progetto legato alla riqualificazione dell’istituto artistico “Giannelli” di Parabita.

L’ente di Palazzo dei Celestini aveva infatti partecipato all’avviso del dicembre scorso con alcune proposte progettuali tra cui quella che prevede la demolizione e ricostruzione dell’edificio di via Fiume che ospita il liceo Artistico, musicale, coreutico e l’istituto tecnico professionale di Parabita. Progetto che ha guadagnato un punteggio utile in graduatoria da parte della commissione di valutazione, ottenendo un finanziamento pari a 15.005.334,44 euro. Gli altri enti provinciali che hanno ottenuto il finanziamento richiesto sono la Provincia di Foggia e la Città Metropolitana di Bari.

“Oggi raccogliamo un risultato frutto dell’impegno costante dell’ente provinciale per le scuole salentine” commenta Il presidente Stefano Minerva, “nel mio bagaglio ho la lunga e stimolante esperienza di rappresentante degli studenti e so quanto è importante il dialogo tra dirigenza, docenti, studenti, personale tecnico e l’istituzione, per portare a compimento non solo i grandi interventi, ma risolvere anche le piccole cose, che sono quelle che fanno sentire tutti coloro che abitano la nostra scuola come in una seconda casa. Una notizia come questa che dimostra come la Provincia sia un ente capace di andare incontro alle esigenze territoriali, partendo dal singolo per allargarsi all’intera comunità. Ciò significa mettere al centro il futuro dei nostri ragazzi e ragazze, investendo per la crescita sostenibile e lo sviluppo del territorio”.

“Avere plessi sicuri, di dimensioni adeguate e tecnologicamente avanzati è un obiettivo che questo ente ha come priorità” commenta il consigliere Antonio De Matteis, delegato a Lavori pubblici, patrimonio ed edilizia scolastica, “investire nella scuola vuol dire investire nel futuro dei nostri figli. Grazie alla decisiva collaborazione col dirigente scolastico Cosimo Preite, al lavoro degli uffici, del presidente Minerva, a quanto fatto da chi mi ha preceduto, otteniamo importanti risultati per la realizzazione di un’opera strategica per l’edilizia scolastica salentina”.

Il progetto del nuovo “Giannelli”

L’attuale struttura dell’edificio scolastico di Parabita, costruito alla fine degli anni ’60, presenta diverse e importanti criticità, tanto da non riuscire a rispondere adeguatamente ai nuovi standard didattico-pedagogici ai fini dell’erogazione dei servizi didattici. L’Istituto ha pianificato la propria offerta formativa in modo “che si ponga, anche, come strumento di sviluppo del territorio, svolgendo funzioni di mediazione culturale, di socializzazione, di promozione di processi, di orientamento”.

Il nuovo progetto permetterà di rendere l’istituto scolastico un vero e proprio “Polo delle Arti” del Sud Salento e il nuovo corpo di fabbrica darà la possibilità di raggruppare in una unica sede scolastica tutte le classi, che ora sono dislocate in diverse sedi disomogenee e non più idonee a soddisfare le esigenze e le necessità didattiche.

Il Ministero ora procederà ad indire un concorso di progettazione a livello nazionale, dal quale sarà prodotto il progetto di studio di fattibilità tecnica ed economica. Nei prossimi mesi tale progetto sarà messo a disposizione della Provincia di Lecce, che potrà procedere con le gare inerenti le restanti fasi di progettazione e l’esecuzione dei lavori. Ora la sfida, infatti, è quella di attuare l’investimento nel pieno rispetto di quanto previsto dal progetto candidato e soprattutto rispettando le strettissime tempistiche imposte dal Pnrr.

La proposta progettuale è il risultato di una sinergia tra Provincia, Comune di Parabita, in particolare del sindaco Stefano Prete, e dirigenza dell’Istituto, grazie al lavoro congiunto dei tecnici della Provincia di Lecce, diretti da Dario Corsini, dei tecnici del Comune di Parabita, diretti da Sebastiano Nicoletti, e dai tecnici coinvolti del Giannelli, nell’ambito delle attività dei Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento, Luigi Caggiula, Giancarlo Carrisi, Salvatore Moscara, diretti dal dirigente scolastico, Cosimo Preite. Ulteriore valore aggiunto è rappresentato dal fatto che tale lavoro viene seguito dalla classe 5B, indirizzo architettura e ambiente, guidata dall’architetto Giuseppe Colonna, docente della classe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 15 milioni di euro grazie ai fondi Pnrr: il “Giannelli” sarà ricostruito

LeccePrima è in caricamento