menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forte incremento del numero dei nuovi casi e dei ricoveri in terapia intensiva

Il report settimanale di Asl Lecce sintetizza il trend emerso di recente con una accelerazione sempre più marcata della diffusione: l'incidenza di attuali positivi ogni centomila abitanti è passata da poco più di 79 a 140

LECCE - Secondo i dati di Asl Lecce aggiornati a questa mattina e contenuti nel report epidemiologico settimanale*, negli ultimi sette giorni sono stati 1.110 gli esiti positivi al Covid su circa 7mila casi testati. Nel capoluogo i casi confermati sono stati 168, a Gallipoli 91, a Cavallino 54, a Lizzanello 50, a Nardò 46, a Monteroni di Lecce 38.

Il rapporto tra esiti positivi e casi testati è ora del 15,5 percento (era di 14,6 nel report riferito alla settimana precedente). L'incremento dei guariti è stato di 546 unità, mentre i decessi sono stati complessivamente 10: la conseguenza è che il numero di casi attuali è passato da 1.596 a 2.150. Questo balzo ha spinto l'incidenza media a sette giorni da 79,4 a 140 casi attuali ogni centomila abitanti.  Nei giorni scorsi questa accelerazione si era delineata chiaramente.

Solo tre comuni senza casi

I comuni della provincia al cui interno non sono al momento segnalati casi sono Cannole, Tiggiano e Zollino. I comuni con la maggiore incidenza di casi attuali sono Arnesano con 6,7 ogni mille abitanti; Castrignano del Capo con 5,8; Cavallino con 8,7; Diso con 7,2; Gallipoli con 5,7; Giuggianello con 7,8; Martignano con 7,4; Miggiano con 7,6; San Cesario di Lecce con 5; Scorrano con 7,1; Squinzano con 5 e Vernole con 6,5. La media provinciale è di 2,7 casi.

Terapia intensiva: nove pazienti in più

Nei reparti ospedalieri, tra Lecce, Galatina, Copertino e San Cesario di Lecce (lungodegenza) ci sono stati 6 decessi (due in Malattie infettive, uno in Medicina Interna e tre in Pneumologia Covid) e attualmente sono sono ricoverati 141 pazienti (12 in più rispetto al dato di venerdì scorso), con un aumento significativo per Anestesia e Rianimazione del "Vito Fazzi" dove una settimana addietro risultavano 13 ricoverati mentre oggi il dato è di 22. E, a differenza di altre fasi dell'epidemia, la terapia intensiva accoglie solo residenti salentini e non pazienti trasportati da altre province. 

In una settimana prima dose per il 2,5 percento della popolazione

I cittadini vaccinati con la prima dose sono 67.377 (8,5 ogni 100 residenti), quelli che hanno completato il ciclo 20.450 (3 ogni 100 abitanti). In sette giorni sono stati vaccinati 16.564 persone di cui 11.097 over 80. I cittadini che nella settimana hanno ricevuto la seconda dose sono stati 3.726.

Scarica e consulta il Report Asl 12 marzo 2021

* Il report Asl è a cura di Fabrizio Quarta, direttore dell'Unità operativa complessa di Epidemiologia e Statistica, con la collaborazione di Angela Metallo e l'elaborazione dei dati di Carlo Indino.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento